Folignano, lavori nell’ufficio postale di Villa Pigna: previsti nuovi spazi e dotazioni tecnologiche

42

FOLIGNANO (AP) –  L’ufficio postale di Villa Pigna è interessato in questi giorni da lavori infrastrutturali al fine di permettere una sempre maggiore e proficua fruizione dei servizi.
Folignano è infatti uno dei primi siti selezionati da Poste Italiane per il miglioramento degli spazi nell’ambito del Progetto Polis – Casa dei Servizi di Cittadinanza digitale, il cui obiettivo è quello di favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri e nelle aree interne di Comuni con popolazione al di sotto dei 15.000 abitanti.

Nel frattempo per supplire almeno in parte alle difficoltà, è stato rinnovato da pochi giorni lo sportello ATM Postamat nell’ufficio di Folignano capoluogo.

Soddisfatto il sindaco di Folignano che aveva incontrato i dirigenti di Poste Italiane a inizio giugno. «Avevamo sollecitato la sostituzione dell’ATM di Folignano capoluogo che per problemi tecnici aveva causato notevoli disagi alla popolazione. Voglio ringraziare il direttore e tutti coloro che si sono adoperati per la risoluzione della problematica. Ora lo sportello bancomat è perfettamente funzionante ed è a disposizione anche del quartiere di Villa Pigna dove è in atto la trasformazione dell’ufficio che riaprirà il 18 agosto ed erogherà nuovi servizi alla popolazione», spiega il sindaco di Folignano, Matteo Terrani.

«Abbiamo inoltre chiesto a Poste Italiane l’installazione di uno sportello ATM Postamat nella frazione di Piane di Morro. A Villa Pigna e Folignano capoluogo sono presenti da diversi anni due uffici postali che svolgono un servizio essenziale per le rispettive comunità, a Piane di Morro invece non vi è alcun tipo di servizio. Abbiamo manifestato la disponibilità alla messa a disposizione di un locale ad uso pubblico per l’installazione richiesta. Piane di Morro è la zona folignanese con maggiori margini di espansione abitativa e demografica: si tratterebbe di un importante servizio erogato alla comunità, alla luce delle esigenze manifestate da tanti cittadini».

Il progetto Polis

Gli uffici postali dei Comuni coinvolti saranno dotati di nuovi spazi e dotazioni tecnologiche facilitando l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione, nel rispetto dei principi di sussidiarietà e sostenibilità ambientale, contribuendo in modo determinante al raggiungimento degli obiettivi che l’Unione Europea e l’Italia si sono date con il piano Next Generation EU. La trasformazione degli spazi degli uffici postali sarà propedeutica per lo sviluppo di attività innovative ed inoltre, saranno molti i servizi della Pubblica Amministrazione di cui i cittadini potranno usufruire attraverso i canali fisico-digitali di Poste Italiane e che si andranno ad aggiungere, potenziandoli, a quelli già predisposti dalle pubbliche amministrazioni e dalle singole istituzioni.