Fano, al via i lavori di riqualificazione del Codma

9

Baldelli: “A cinque mesi dall’impegno preso, mezzi d’opera già in azione”

FANO – “Promessa mantenuta per il Codma. Sono partiti in queste ore i lavori destinati a riqualificare un centro servizi strategico per Fano, la Valle del Metauro e l’intera regione. È la valorizzazione di una infrastruttura a multi-vocazione che vuole essere un vero e proprio centro servizi per Fano, per la valle del Metauro e per l’intera provincia di Pesaro e Urbino, grazie alla presenza, non solo del Mercato Ortofrutticolo del Medio Adriatico, ma anche di molte attività legate al volontariato, all’associazionismo e alla Protezione Civile, rivelatesi fondamentali specialmente durante l’emergenza pandemica”. È il commento dell’assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici Francesco Baldelli, presente ieri all’avvio dei lavori previsti per il Codma, il complesso di proprietà della Regione Marche di oltre 20 ettari tra edifici, strade e terreni: una struttura che necessitava da tempo di interventi di manutenzione finalizzati a ottimizzare il suo ruolo di centro servizi multifunzionale.

Soddisfatto il Presidente della Protezione Civile di Fano Saverio Olivi: “Grazie all’assessore Francesco Baldelli – ha sottolineato Olivi – oggi si apre una nuova pagina per il Codma, una struttura che vuole essere un centro servizi sempre più importante anche a livello nazionale, come dimostra la partecipazione di oltre 160 volontari provenienti da tutta Italia alla recente giornata di training organizzata dalla protezione Civile”.

Già dal febbraio del 2021 – ha ricordato l’assessore Baldelli – ho avviato una serie di sopralluoghi tecnici per verificare sul campo le enormi criticità presenti, criticità anche solo per accedere nell’area del Codma, attraverso una strada paragonabile a un’autentica groviera e abbandonata all’incuria totale. In tempi rapidi abbiamo impresso una svolta a questa situazione non all’altezza della struttura, soprattutto per chi lavora e usufruisce dei servizi del centro: abbiamo così finanziato una serie di interventi, avviato la gara e dato il via proprio oggi a lavori destinati a valorizzare una struttura appartenente al patrimonio immobiliare della Regione Marche e che dovrà essere un punto di riferimento al servizio di tutta la comunità regionale”.

In particolare, gli interventi previsti al Codma ammontano a un valore complessivo di 1,35 milioni di euro e sono interamente finanziati nell’ambito del Piano Triennale dei Lavori Pubblici della Regione Marche.

Nel dettaglio 850mila euro sono destinati al rifacimento della pavimentazione dei 18.500 mq di strade di accesso e dei parcheggi, che presenta da anni un profondo dissesto: i lavori riguardano la rimozione delle pavimentazioni stradali esistenti, la risagomatura, la posa in opera e la compattazione di nuova fondazione stradale ed il rifacimento del manto.

Oltre all’asfaltatura, infine, partirà nei prossimi giorni la gara per i lavori di riqualificazione esterna della palazzina direzionale per un totale di 500mila euro: lavori che prevedono interventi come la rimozione di elementi ammalorati, la tinteggiatura, la revisione dell’impermeabilizzazione della copertura e l’installazione di un nuovo parapetto.