Estorsione a due 18enni: nigeriano in manette, denunciato il complice

33

ANCONA – Due 18enni, una ragazza che si era allontanata da una casa famiglia a Falconara e un suo amico di Tolentino, sono rimasti vittime di un’estorsione compiuta da due nigeriani che hanno sottratto loro i cellulari chiedendo 50 euro ciascuno per restituirli. Per il fatto, accaduto il 29 novembre in piazzale Camerino ad Ancona, i carabinieri della tenenza di Falconara Marittima guidati dal ten. Michele Ognissanti, hanno arrestato uno 29enne, pregiudicato, per concorso in estorsione aggravata e continuata, e denunciato il complice per gli stessi reati.

Dopo la denuncia di scomparsa della giovane da parte di un assistente sociale, i militari dell’Arma l’hanno rintracciata: lei ha raccontato l’accaduto e, su consiglio dei carabinieri, ha ricontattato il ricattatore per permetterne l’arresto. Pur pagando i 50 euro a testa i ragazzi avevano ottenuto la restituzione di un solo telefono, perché gli estorsori avevano chiesto altri 10 euro per ridare indietro anche quello della ragazza.