“Due Giorni del Conero”, il 28 e il 29 settembre la 24^ edizione

Il club CAEM/Scarfiotti torna alle auto d’epoca con un evento che sta riscuotendo sempre più positivi consensi

ANCONA – Fine settembre e la “Due Giorni del Conero”, un binomio inscindibile, che nelle ultime edizioni ha conosciuto un notevole gradimento da parte dei collezionisti di auto d’epoca ASI. Il Circolo Automotoveicoli d’Epoca Marchigiano ha visto piovere in segreteria decine di adesioni provenienti da tutta l’Italia centrale, a conferma di un proficuo ed apprezzato impegno dal punto di vista turistico-culturale. La prossima 24^ edizione avrà come base logistica la splendida Portonovo con la sua baia ai piedi del Monte Conero, Loreto con la Base dell’Aeronautica Militare e Morro d’Alba, conosciuta per il celebre vino rosso Lacrima, ma anche per la suggestione di un singolare centro storico.

Il ritrovo dei partecipanti è fissato per sabato 28 settembre a partire dalle ore 10 presso il Seebay Hotel di Portonovo, dove ci sarà un pranzo a buffet. Alle ore 14,30 il via vero e proprio alla manifestazione con il trasferimento verso la Base dell’Aeronautica Militare di Loreto, dove le auto protagoniste verranno esposte. Alle ore 16 avrà inizio l’incontro-convegno “1915-1918 in Cielo in Terra” dedicato all’industria motoristica ed ai protagonisti della I Guerra Mondiale. Oltre ad auto d’epoca del tempo si potranno ammirare reperti storici aeronautici provenienti dal Museo Storico di Vigna di Valle, ed assistere al sorvolo di velivoli da turismo dell’Aeroclub di Loreto.

Al convegno interverranno il col. Luca Massimi, Comandante dell’Aeronautica Militare di Loreto, l’ing. Andrea Pasetti che presenterà il libro “Asso di Cuori” dedicato all’aviatore Filippo Serafini, pluridecorato nella Grande Guerra e Socio Onorario del CAEM. Ed ancora il col. Luciano Sadini della Commissione Cultura ASI tratterà dell’industria motoristica del periodo, mentre il dott. Paolo Varriale scrittore di storia aeronautica prenderà in esame la storia del Cavallino Rampante, dagli aerei di Francesco Baracca fino a divenire il simbolo conosciuto in tutto il mondo delle vetture Ferrari.

Al termine, alle ore 19 circa la carovana dei radunisti tornerà a Portonovo per la serata. Domenica 29 settembre il programma prevede la partenza alle ore 9,00 verso Morro d’Alba, paese collinare della Vallesina, con il centro storico a forma di scarpa dall’inconsueto camminamento coperto sopra le mura storiche. Si visiterà il paesino, il Museo Utensilia e non mancherà una degistazione del vino Lacrima di Morro d’Alba doc. La Due Giorni del Conero terminerà con il pranzo nuovamente al Seebay Hotel.