Coronavirus nelle Marche: i dati di oggi 5 aprile 2021

69

Nelle Marche 182 casi positivi rilevati su 1730 tamponi effettuati nel percorso nuove diagnosi di Covid 19.Sale a 78.975 il numero di dimessi o guariti.Altri 10 decessi

Dati dell’andamento del contagio in Italia

ANCONA – Ieri segnali positivi nelle Marche sono venuti dal numero, in leggero calo, di ricoveri  negli ospedali regionali.In particolare la  percentuale di Posti Letto in area non critica occupata da Pazienti Covid−19 è scesa dal 57% al 54%. Balzo in avanti invece rispetto ai giorni scorsi dei nuovi ingressi in intensiva, ieri 14, uno dei valori più alti da quando viene reso noto tale dato.

Attraverso i dati della Regione   e i grafici di MarcheNews24.it,  andiamo allora a esaminare l’andamento dei contagi Covid 19 di oggi, lunedì 5 aprile 2021.I risultati dei test delle ultime 24 ore sono i seguenti: 182 casi positivi su un totale di 1730 tamponi, nel percorso nuove diagnosi, con una incidenza di 10,5% (ieri 17,5%) di positivi rispetto a quelli giornalieri testati. L’incidenza odierna dei nuovi positivi nelle Marche sul totale tamponi (diagnostici+quelli di controllo) è invece di 7,4%( ieri 8,77%).

I dati odierni sulla diffusione del Coronavirus si apprendono dal bollettino  diramato dal Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie (Gores)  che   precisa:

“Nelle ultime 24 ore sono stati testati 2462 tamponi: 1730 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1059 nello screening con percorso Antigenico) e 732 nel percorso guariti.I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 182 (57 in provincia di Macerata, 89 in provincia di Ancona, 7 in provincia di Pesaro-Urbino, 4 in provincia di Fermo, 19 in provincia di Ascoli Piceno e 6 fuori regione).Questi casi comprendono soggetti sintomatici (38 casi rilevati), contatti in setting domestico (40 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (67 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (5 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/socialità (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (1 caso rilevato) e 1 caso proveniente da fuori regione. Per altri 29 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1059 test e sono stati riscontrati 184 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 17%.”

Il grafico mostra la percentuale di tamponi positivi giornalieri su  tamponi giornalieri (nuove diagnosi) nel periodo 1 settembre 2020 – 5 aprile 2021 nelle Marche

Oltre al calo dei ricoveri che abbiamo segnalato all’inizio dell’articolo oggi osserviamo un dato, non sappiamo quanto indicativo di una tendenza al miglioramento, cioè il calo del rapporto positivi/tamponi di lunedì.Lo sottolineiamo perché  ogni lunedì il numero di positivi trovati scende rispetto al fine settimana  in quanto i tamponi analizzati sono pochi e sale però la percentuale proprio per il minor numero di tamponi. Dal grafico si evince che i picchi  (valori sopra al 30%) corrispondono ai lunedì 15, 22 e 29 marzo.Un Lunedì dell’Angelo in controtendenza dunque e che sia di buon auspicio…

Aggiornamento Gores ore 12.00 che  fornisce il quadro  dei nuovi casi, degli attualmente positivi ricoverati in terapia intensiva, in area non critica o in isolamento domiciliare.

78.975 il numero di dimessi o guariti

Andiamo ad analizzare il bollettino che  il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie ha fornito  ,oggi 5 aprile 2021,a metà giornata, sui dati relativi alla situazione dei contagi e dei ricoveri nelle Marche .

78.975(ieri 78.773) il numero di persone guarite o dimesse dagli ospedali marchigiani  nell’ambito dell’emergenza Coronavirus.

906(+20) sono i  ricoverati ,di cui 142(=) in terapia intensiva con 5 nuovi ingressi, 212(+6) in semi-intensiva;  i pazienti  in reparti non intensivi sono 552(+14).I dimessi sono 23.

Secondo la rilevazione giornaliera  del Ministero della Salute la percentuale di Posti Letto di Terapia Intensiva occupata da Pazienti Covid−19 nelle Marche ,in data 5 aprile 2021, è del 57% (ieri 57% ) mentre in Italia è del 41%( come ieri).

La percentuale di Posti Letto in area non critica occupata da Pazienti Covid−19 nelle Marche è del 55% (ieri 54%) in Italia del 43% ( come ieri ).

Ricordiamo il decreto del Ministro della Salute del 30/4/2020 individua la soglia del 30% per le terapie intensive e del 40% per le aree non critiche ( malattie infettive, medicina generale e pneumologia).

Un dato fondamentale e più efficace di altri parametri per valutare come sta il sistema sanitario regionale è il numero assoluto di ingressi in intensiva in un giorno che permette di capire come evolve la diffusione del virus  e di valutare  se le misure di contenimento  adottate in un certo lasso di tempo siano state o meno utili a rallentare la crescita dei nuovi positivi.

Il grafico seguente mostra i dati giornalieri  relativi ai nuovi ingressi in terapia intensiva nelle Marche 3 dicembre 2020 –  5 aprile 2021.I casi riscontrati positivi ai test sono 90.368 su 622.383 casi diagnosticati, di cui 7.796 isolati in casa.

Le persone  isolate in casa per contatti con persone positive al Covid-19 sono 15.764 di cui 7.059 con sintomi e 8.705 asintomatici.In isolamento in casa 279 operatori sanitari.

Del totale dei casi positivi 30.303 si riferiscono alla provincia di Ancona, 19.546 a quella di Pesaro-Urbino ,18.609 alla provincia di Macerata,9.208 a quella di Fermo, 9.238 a quella di Ascoli Piceno. Il servizio sanitario regionale delle Marche segue anche 3.464 casi fuori regione.

Il grafico sulla distribuzione dei casi positivi per Provincia del 5 aprile 2021

Il 18 marzo i casi fuori regione superano i 3000.Il 28 marzo la provincia  di Fermo supera i 9.000 casi.Il 29 marzo la provincia di Macerata supera 18.000 casi.Il 31 marzo la provincia  di Ascoli supera i 9000 casi.Il primo aprile la Provincia di Pesaro Urbino va oltre i 19.000 casi.Il 3 aprile la provincia di Ancona i 30000 casi.

Aggiornamento Gores ore 18.00 sui decessi

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che purtroppo nelle ultime 24 ore si sono verificati 10 decessi . Tutte le persone decedute presentavano patologie pregresse.

Le   morti correlate al Coronavirus dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono  2.701 così ripartite nelle varie province:

911(+3) persone erano domiciliate nella Provincia di Pesaro-Urbino, 840(+5) in quella di Ancona,  448(=) in quella di Macerata, 259(+1) in quella di Fermo ,216(+1) in quella di Ascoli Piceno e 27 (=)erano residenti in altre regioni.

L’età media dei deceduti è di 82 anni; il 97,1% soffriva di patologie preesistenti.

DATI ITALIA

Dal bollettino quotidiano  di oggi,5 aprile 2021, del Ministero della Salute emergono i seguenti dati relativi all’Italia. Sono 10.680 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore  , per un totale di 3.678.944 da inizio pandemia.I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 102.795 complessivi ( test molecolari + test rapidi antigenici). L’incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero giornaliero di tamponi effettuati è 10,4% ( ieri 7,2%).

Dal 15 gennaio il bollettino riporta anche i test rapidi antigenici.

Il numero dei  decessi è 111.326(+296), quello dei ricoveri in terapia intensiva è 3.737 (+34)  con 192 ingressi.

I ricoveri ordinari in ospedale sono 28.785(+353), mentre i malati in isolamento domiciliare sono 537.574. I guariti sono 2.997.522(+9.323). Sono 570.096(+1061) gli attualmente positivi.

Il grafico mostra la percentuale di tamponi positivi giornalieri su  tamponi giornalieri testati ( diagnostici+quelli di controllo) nel periodo 1 settembre 2020 –5 aprile 2021 in Italia.
Dal 15 gennaio sono conteggiati anche i test rapidi antigenici che prima non venivano presi in considerazione.

Il grafico seguente illustra l’andamento della percentuale giornaliera di nuovi casi positivi rispetto al corrispondente numero di tamponi (diagnostici +quelli di controllo) effettuati a livello nazionale e nella regione Marche nel periodo 1 settembre 2020 – 5 aprile 2021.

Il grafico seguente mostra i dati giornalieri ,a livello nazionale, relativi ai nuovi ingressi in terapia intensiva 3 dicembre 2020 – 5 aprile  2021