Civitanova, controlli anti spaccio e anti degrado: i numeri della Questura

24

CIVITANOVA MARCHE – Nel corso dei controlli del territorio predisposti dalla Questura di Macerata negli ultimi due fine settimana nel Comune di Civitanova Marche, diretti dal Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza Dr. Fabio Mazza e rinforzati dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, effettuati anche con l’obiettivo di porre la massima attenzione alle aree maggiormente interessate dal fenomeno dello spaccio di droga, nonché nelle zone di grande frequentazione di persone, ove si rende necessario vigilare sul rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria in atto, si evidenzia il bilancio dei servizi svolti che è di:
536 persone controllate
1 minorenne deferito e ristretto a seguito di reato in via cautelare presso una Comunità individuata dal Tribunale minorile di Ancona
2 cittadini extracomunitari di origine magrebina rintracciati e tradotti nel Centro Permanenza Rimpatri in attesa dell’accompagnamento coatto alla frontiera,
36 posti di controllo,
327 veicoli controllati,
1 perquisizioni in flagranza di reato attraverso cui veniva rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente del tipo cocaina, unitamente a un bilancino di precisione e materiale utile per il confezionamento di dosi,
55 i controlli ai diversi sottoposti a misure restrittive tesi ad appurare il rispetto delle prescrizioni loro imposte,
850 esercizi commerciali controllati.

Particolare attenzione veniva indirizzata al degrado urbano e ai fenomeni correlati, anche con l’ausilio di personale della Polizia Locale di Civitanova Marche.
I servizi di prevenzione e vigilanza proseguono costantemente anche in questo fine settimana anche per l’atteso progressivo aumento della mobilità previsto in vista dell’allentamento delle limitazioni volte al contenimento della pandemia Covid-19.