Castelfidardo, al PIF torna a suonare il secondo bandoneon di Astor Piazzolla

26

Restaurato dagli artigiani fidardensi, lo strumento, dono della vedova Piazzolla al direttore artistico della manifestazione, verrà utilizzato dopo oltre 80 anni nel concerto di Duettango (1°ottobre) per accompagnare la voce di Silvia Mezzanotte. Sarà anche esposto al Museo della Fisarmonica

CASTELFIDARDO  (AN) – Il secondo bandoneon di Astor Piazzolla riprende vita a Castelfidardo. Utilizzato dal genio del tango ancora bambino per le sue prime composizioni, lo strumento restaurato dall’artigiano fidardense Rodolfo Spadari torna a suonare, dopo oltre 80 anni, sul palco del PIF (Premio Internazionale della Fisarmonica), in programma a Castelfidardo dal 28 settembre al 2 ottobre 2021.

Una prima assoluta per l’antico e prezioso bandoneon, un secolo di età, proprio come il suo proprietario di cui si celebra il centenario, affidato alle mani di Cesare Chiacchieretta, che, venerdì 1° ottobre, ore 21.30, al Teatro Astra, accompagnerà nel concerto di Duettango la straordinaria voce di Silvia Mezzanotte.

A portare a Castefidardo l’inestimabile gioiello, ricevuto in dono da Laura Escalada, vedova di Piazzolla, Antonio Spaccarotella, direttore artistico del PIF e della prima Accademia di Musica al mondo dedicata al visionario compositore argentino, icona del tango.

Rimesso a nuovo attraverso un accurato restyling, il bandoneon sarà esposto da metà settembre all’interno della sala Astor Piazzolla del Museo della Fisarmonica di Castelfidardo.

Un ulteriore elemento di prestigio per il PIF, il concorso di fisarmonica più prestigioso al mondo, promosso da Comune e Pro Loco di Castelfidardo, con il patrocinio di Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona e SIAE, giunto alla 46°edizione.

La manifestazione si preannuncia dunque intensa e ricca di novità. Accanto ai grandi nomi della scena nazionale ed internazionale, tra cui Eugenio Bennato in apertura e Stefano Bollani in chiusura, e alla gara, tanti eventi distribuiti durante l’intero arco delle cinque giornate di manifestazione animeranno la città da mattina a sera. Sulle note della fisarmonica che risuonerà in ogni angolo della patria del magico strumento.

Si profila un’edizione inedita ed innovativa che, dopo lo svolgimento in modalità streaming dello scorso anno, torna in presenza. L’obiettivo: ripartire all’insegna della grande musica, con la fisarmonica protagonista assoluta, per traghettare la manifestazione verso una nuova era.

A confermare il fascino e l’alta qualità della kermesse i grandi concerti: da Eugenio Bennato a Silvia Mezzanotte, passando per Ksenija Sidorova e Mestrinho, fino al duo Stefano Bollani – Antonello Salis.

Tutti gli aggiornamenti e le informazioni sono disponibili sul sito del PIF: https://www.pifcastelfidardo.it/.