Camerino, torna la “Festa del torrone”: ecco le novità

L’evento del 6 gennaio per la prima volta ospiterà una gara sul torrone fatto in casa e l’Accademia della Cucina italiana che ne decreterà  il vincitore 

CAMERINO – Lunedì, 6 gennaio 2020 a Camerino torna il tradizionale appuntamento con la  “Festa del torrone”. L’evento quest’anno è arricchito da novità: un’avvincente gara tra casalinghe pronte a sfidarsi a colpi di cioccolato, mandorle e miele per confezionare il torrone più buono e la presenza dell’Accademia della cucina italiana giudice di tale  gara di torroni fatti in casa.

 L’Epifania chiuderà le feste e il ricchissimo cartellone natalizio che ha visto in città tantissime iniziative ed eventi.

L’evento si svolgerà al Sottocorte Village col mastro pasticcere Francucci pronto a superare ancora una volta il record del torrone più lungo del mondo entrato anche nel Guinness World record. Quanto al gusto, si tratta di una categoria indubbiamente fuori gara, capace di mettere d’accordo tutti, a tal punto da richiamare un pubblico sempre numerosissimo per assaggiare un pezzetto del gustoso dolce artigianale, fatto d’ingredienti di prima scelta. Dunque, accanto a questo momento tanto atteso, con la formula della “Festa del Torrone” in parte confermata, le novità in programma sono state studiate proprio per impreziosire ulteriormente un evento di grande richiamo.
Oltre alla gara del torrone fatto in casa (il regolamento è sulla pagina Facebook Camerino – un magico Natale) ci sarà anche un’altra interessante novità: prima della gara si svolgerà l’intervista doppia al professor Gianni Sagratini responsabile del corso di scienze gastronomiche dell’Università di Camerino e il dottor Piergiorgio Angelini, accademico della cucina italiana, moderata da Donatella Pazzelli. Entrambi approfondiranno curiosità e spunti su quello che è un dolce apprezzato soprattutto sotto le feste natalizie, ma che è realizzato tutto l’anno in diverse parti d’Italia.