A Camerino Arte, Musica e Danza: gli eventi del 13 e 14 novembre 2021

19

Sabato Festa d’Autunno, domenica  la Visita guidata al Venanzina Pennesi, attuale sede delle collezioni dei Musei Camerino e Sparse Festival

CAMERINO – Un “San Martino a regola d’arte” a Camerino dove domenica è dedicata alla celebrazione dei tesori artistici del territorio, accompagnati da vino e castagne, proprio come vuole il periodo. La città ducale, infatti, ha pensato a un novembre tutt’altro che in letargo, ma anzi estendendo l’offerta culturale iniziata nell’estate. “Arte d’autunno” è la serie di appuntamenti organizzati per ogni fine settimana a partire da quello ormai alle porte. L’iniziativa prevede domenica,14 novembre 2021, alle ore 16 la visita guidata al Venanzina Pennesi, attuale sede delle collezioni dei Musei Camerino, che custodisce una parte delle opere ospitate prima del sisma dalla Pinacoteca di Camerino o dalle chiese. Al termine del tour i partecipanti potranno gustare caldarroste e vin brulè. Sarà poi a disposizione un collegamento per visitare la mostra “Rinascimento marchigiano” nella Chiesa Santa Maria delle Grazie alle Mosse.

“Il programma che proponiamo con un evento per ogni fine settimana del mese di novembre conferma la volontà di valorizzare le opere che d’arte di questo territorio – spiega l’assessore Giovanna Sartori – all’interno di contesti divertenti”.

Domenica mattina Sparse Festival “invade” il centro di Camerino: teatro, musica, danza e circo si uniscono quando la città ducale sarà percorso da A[1]BIT di Sanpapié, un progetto che nasce dalla voglia di esplorare la relazione dell’individuo e della comunità con la città e, in generale, con gli spazi urbani. I danzatori si muovono sulla coreografia di Lara Guidetti che sceglie come colonna sonora 1-BitSymphony del compositore newyorkese Tristan Perich.

Ad anticipare il primo degli incontri del cartellone “Arte d’autunno” sarà la festa d’autunno, sabato alle 16,30 al Sottocorte Village quando sono previsti anche musica e animazione per bambini con il Mago Milco. San Martino propizia anche la riapertura del centro sociale del quartiere Montagnano che, per la prima volta dopo il Covid, torna a ospitare iniziative, ritrovando la socialità con una festa accompagnata da panini, dolci e castagne per tutti a partire dalle 15.30.