Calcio a 5 Serie D, vittoria di misura del Borgorosso sulla Virtus Moie

Il  Borgorosso  riconquista la vetta della classifica; pesante  battuta d’arresto invece  per la squadra CSI a Gagliole

TOLENTINO – Ritorna alla vittoria il Borgorosso Tolentino, dopo 2 pareggi consecutivi.
La compagine tolentinate scende in campo al centro sportivo Gattari contro la Virtus Moie: sfida facile sulla carta vista la differenza di classifica, ma il campo ha mostrato ben altro:
mister Ranzuglia, ancora orfano di un giocatore importante come Diego Del Pupo, schiera una formazione dedita al pressing: Verducci e Corvini in avanti cercano di mettere in difficoltà la difesa ospite, che reagisce però bene al forcing dei biancorossi; si passa subito in vantaggio con una rasoiata di Konte dopo un calcio d’angolo.
La partita sembra prendere la piega giusta, ma i padroni di casa sbagliano parecchi passaggi e servono su un piatto d’argento la palla agli ospiti per il pareggio, che sfruttano al meglio un 3 contro uno con il gol di Pittori.
I borgorossini sembrano frastornati, infatti poco dopo ancora Pittori sigla il vantaggio. Si va al riposo sul 1 a 2 ospite.
Nella ripresa si prova a cambiare musica, i biancorossi sono sempre più votati all’attacco e così sale in cattedra Corvini, che prima trova il pareggio di sinistro dopo una ribattuta di Grizi, poi al decimo, imbeccato da Taqui,salta il portiere e sigla il vantaggio sempre di sinistro. 3-2! Il Virtus Moie prova il tutto per tutto per agguantare il pareggio ma i tolentinati resistono, anche grazie ad un ottima prestazione difensiva di Patrizio Seri, ed amministrano il vantaggio fino al triplice fischio del direttore di gara. Da annotare una clamorosa palla gol fallita dal bomber Diallo a porta vuota, che rimane a secco di marcature questa giornata.

Le dichiarazioni del mister Ranzuglia al termine della gara: “La partita è stata molto equilibrata ed aperta soprattutto nel primo tempo; nel secondo abbiamo fatto meglio e messo sicuramente più in difficoltà gli avversari. Le partite vanno giocate tutte, non ne esiste una facile. Il recupero di Gianluca Corvini, dopo l’infortunio, è per noi prezioso in questo momento, il suo apporto è stato decisivo.”

Brutta sconfitta invece per la squadra CSI nell’impianto “Borgonovo” di Gagliole al cospetto del Calafioreing. Match sulla carda abbordabile, contro il fanalino di coda del campionato, dopo la grande vittoria nel derby, che finisce invece con una debacle clamorosa dei biancorossi. Mister Vecerrica ritrova Crocetti, assente nel derby, e convoca per l’occasione anche Cesaroni e Kashchei. Il campo outdoor con poca visibilità e il clima siberiano condizionano la gara per ambedue le squadre ed infatti la prima frazione di gioco si conclude con uno scialbo 0-0 con poche emozioni, salvo una eccessiva espulsione temporanea per Riccardo Acuti e qualche occasione di troppo fallita dai borgorossini.

Nel secondo tempo ci pensa Lorenzo Porfiri a scaldare la partita , che di forza batte porta in vantaggio i suoi; sembrava fatta, ma dopo una distrazione difensiva arriva la sfortunata autorete di Kashchei nel tentativo di evitare il facile tap-in dell’attaccante . I biancorossi calano di concentrazione e poco dopo la Calafioreing passa in vantaggio con un tiro dalle retrovie sul quale Emiliozzi non arriva. 2 a 1. Vecerrica allora chiama il pressing , la mossa mette in difficoltà gli avversari e Cesaroni ristabilisce la parità con una chiusura sul secondo palo. Nel momento in cui bisognava tirare fuori i cosiddetti attributi, il Borgorosso si spegne e subisce in sequenza tre reti clamorose, che permettono alla squadra locale di ottenere i primi 3 punti stagionali. Finisce con un secco 5-2 una gara davvero amara per il Borgorosso.

Grande delusione e disappunto per una delle peggiori prestazioni stagionali espressa dal presidente Michele Borri, per l’occasione presente in panchina come secondo portiere: “Una partita incredibile, dopo pochi minuti, per quello che stavamo vedendo in campo,avevo la sensazione che avremmo vinto la gara. Invece nel finale abbiamo avuto un clamoroso calo di concentrazione ed abbiamo regalato la vittoria agli avversari. Sono davvero amareggiato!! Dobbiamo essere più consapevoli dei nostri mezzi, avere più fame di vittoria e soprattutto più agonismo e attenzione difensiva. Non si può perdere in questa maniera!!