Calcio a 5, Serie D: bella vittoria del Borgorosso sul Serralta per 4-2

TOLENTINO – Era la partita più attesa dell’anno dove in palio non ci sono solo i tre punti ma un intera stagione, prima contro seconda, un derby fra due squadre di due paesi confinanti, ma soprattutto una sfida che profuma di promozione.
Le attese della vigilia non sono state deluse, al centro sportivo Gattari di Tolentino è andata in scena una gara emozionante, dove a prevalere sono stati i padroni di casa del Borgorosso Tolentino, di fronte ad una cornice di pubblico numerosissima, che ha accompagnato con grande correttezza questo importantissimo incontro.
La tensione era alle stelle; tutte e due le squadre venivano da una lunga serie di risultati positivi e sapevano che questa partita sarebbe stata un crocevia fondamentale, dove gli equilibri del torneo sarebbero rotti.
La gara inizia con l’emozionante ricordo delle vittime nel decennale anniversario del sisma del 2009 e di tutte le vittime delle catastrofi naturali, nella struttura tolentinate concepita proprio come simbolo di rinascita dopo i recenti eventi sismici del centro Italia, che hanno messo a dura prove anche le città di Tolentino e San Severino.

Le due squadre si presentano ai blocchi di partenza con tutti gli effettivi disponibili, l’inizio di gara è molto equilibrato, le squadre si studiano e hanno timore di scoprirsi, il Serralta sembra più aggressivo e in un paio di occasioni impegna Pistacchi, il Borgorosso attende gli avversari e prova a farsi pericoloso sulle ripartenze. Gli equilibri vengono rotti al 20’ con Dignani che nel tentativo di battere velocemente un corner riesce a far rimbalzare la palla addosso a Seri che involontariamente devia la palla nella propria porta. Serralta in vantaggio e mister Ranzuglia corre ai ripari, inserendo il bomber senegalese Diallo, che con un guizzo colpisce subito un clamoroso incrocio dei pali, dove Schiavoni non sarebbe arrivato. I biancorossi salgono in pressing nei minuti finali del primo tempo e da una rimessa laterale è Diego del Pupo, pedina fondamentale nello scacchiere di mister Ranzuglia, a sfruttare un indecisione difensiva dei settempedani e con una girata ristabilisce la parità.
Nella ripresa Ranzuglia opta per il pressing a tutto campo, sfruttando la fisicità e la tenuta del suo organico, rispetto agli avversari, ed infatti i biancorossi sembrano più determinati prendendo in mano le redini del gioco, Il Serralta appare in difficoltà, buttando quasi sempre via la palla, non riuscendo mai ad uscire, apparte qualche spunto di Bonci. Da una palla calciata in area, Thaqi riesce a trovare la rete del 2-1 in ribattuta e poco dopo, con un contropiede fulmineo Del Pupo serve ancora a Thaqi l’assist per il 3-1 che mette in ginocchio la squadra di mister Gentilucci.

I biancorossi continuano a pressare e il Serralta non riesce a trovare la giocata giusta per riaprire il match ed allora Patrizio Seri, da centrale di difesa, anticipa un passaggio verticale, sale palla al piede verso la porta avversaria e con una precisa conclusione all’angolino batte Schiavoni e mette in ghiaccio la partita e fa esplodere il Gattari. Per il Serralta il quarto gol subito è stata la sentenza ufficiale, Gentilucci inserisce Liuti come portiere di movimento, ma il tempo è ormai scaduto e soltanto nell’ultimo minuto di gioco Bonci trova la tardiva rete del 2-4.