Art bonus pubblico e privato con partecipazione attiva alla vita culturale di Recanati

14

recanati comune piazza giacomo leopardiRECANATI –  Nasce nella città dell’infinito il “Patto della Cultura” un patto tra il Comune e i cittadini, per condividere le iniziative di arte cultura e spettacolo di Recanati, con il supporto e il beneficio fiscale dell’Art bonus quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.
Con l’obiettivo di aiutare la crescita culturale della comunità recanatese a partire dalle bambine e dai bambini fino ad arrivare alla fascia più adulta, il progetto permetterà di rafforzare ancora di più i rapporti di collaborazione tra pubblico e privato uniti dal sentimento di appartenenza alla storia e alla cultura cittadina.
Secondo questo modello partecipativo, prende vita un modello culturale i cui obiettivi strategici si sviluppano con palinsesti annuali che coinvolgono l’insieme degli spazi culturali della città, dal teatro Persiani al Polo Bibliotecario “Bonacci Brunamonti”, al Museo di Villa Colloredo Mels, al Museo della Musica, alla Scuola Civica di Musica “B. Gigli” e dei soggetti che collaborano con il Comune, a partire dall’AMAT, in veste di ente promotore dell’art bonus fino a tutte le Associazioni che lavorano nel territorio.
Il percorso avviato con questo progetto è per sua definizione aperto e partecipativo nei confronti della comunità volto allo sviluppo dell’arte e della cultura recanatese, investire tempo, risorse e attività in cultura significa investire nella crescita economico-sociale della città attraverso il concorso di forze e di energie unite nella partecipazione attiva comune.