Ancona, VitAttiva: positivo il bilancio per la prima edizione


Verso la II edizione dopo le prime 521 visite di check up

ANCONA – La prevenzione dà sempre buoni risultati. È emerso positivo il bilancio della prima edizione di “VitAttiva – una piazza per la longevità”. I medici dell’Inrca e Ospedali Riuniti di Ancona sono infatti scesi in piazza il primo weekend di ottobre, in Piazza Roma ad Ancona, su iniziativa di CNA Pensionati territoriale di Ancona per dare alla cittadinanza la possibilità di incontri a tu per tu per controlli e confronti.

“La risposta dei cittadini all’iniziativa è stata molto importante, in due giornate sono state effettuate 521 visite e incontri, di cui 112 di diabetologia – afferma il dr Marco Federici, coordinatore del reparto diabetologia dell’Inrca – Pensare alla prevenzione attraverso visite specialistiche e incontri mirati con consigli personalizzati è un primo importante passo per salvaguardare la propria salute. Un plauso va a tutti i medici, tra Inrca e Ospedali Riuniti di Ancona, che hanno contribuito al progetto”.

Dopo il successo della prima edizione “ci sarà la seconda. L’iniziativa è stata molto apprezzata e CNA Pensionati è a lavoro per organizzare altri appuntamenti di VitAttiva non solo ad Ancona ma anche in altre piazze della provincia di Ancona”, sottolinea Maurizio Bertini segretario territoriale CNA Pensionati di Ancona.

L’iniziativa è stata possibile anche grazie il contributo e la disponibilità del dr Gianni Genga direttore generale Inrca, del dr Alberto Deales direttore sanitario Inrca e dr Stefano Dellabella. I check up della longevità sono stati su cardiologia, diabetologia, oncologia, fisiatria, dermatologia, urologia, neurologia, oculistica, chirurgia.

Gli specialisti, tra Inrca e Ospedali Riuniti di Ancona, che hanno contribuito al progetto: dr. Antonicelli, dr Cota, dr.ssa Pierangeli, dr Boccoli, dr.ssa Turchi, dr Mercante, dr Riccardi, dr Pistelli, dr.ssa De Lisa, dr Pelliccioni, dr Lanari, il dr Federici, dr.ssa Morgese, dr.ssa Mentrasti, dr.ssa Pierangeli, dott.ssa Samuele, gli infermieri Mainardi, Nardella e Pellegrino.