Ancona, Tipicità in blu 2019: dal 16 al 19 maggio la sesta edizione


Al Festival del mare e della blu economy  prelibatezze marinare e regata gastronomica, performance artistiche e minicrociere gourmet, visite ai cantieri e laboratori esperienziali, un salone dei vini del Conero

ANCONA –  Dal 16 al 19 maggio si svolgerà ad Ancona,alla Mole Vanvitelliana,  la sesta edizione di Tipicità in blu, il Festival ormai divenuto uno degli appuntamenti di punta dell’area adriatica. Non a caso, ci saranno anche gli studenti dell’Università dell’Indiana, per approfondire tutti gli aspetti della “crescita blu”. Cibo, nautica, pesca, sport, turismo e cultura, da vivere con un programma che interpreta alla perfezione l’anima di questa città situata al centro dello spazio adriatico.
Al Mercato ittico, laddove i pescatori convergono di ritorno dalle battute di pesca, sarà allestito il Blu Village, presso il quale assaggiare le prelibatezze di mare. Pesci e molluschi in ricette tradizionali e rielaborazioni attuali, in abbinamento ai vini delle Marche ed ai prodotti della biodiversità agricola.
A Marina Dorica, porto turistico della città, è in programma un contest di pittura su vela ed una performance di musica con strumenti di plastica riciclata, a ricordare che il rapporto tra uomo e mare è bello se in equilibrio. Tuttavia, l’evento clou ambientato in questo bellissimo approdo è la Sailing Chef, regata velica caratterizzata da un’ardita prova di cucina a bordo, una “gara nella gara”.
La Mole Vanvitelliana ospita un ricchissimo programma di performance con volti noti, nonché le “Giornate della nautica e della pesca”, ma anche il Conero nel calice, salone dedicato agli inimitabili vini del suggestivo ed inconfondibile promontorio che racchiudono i sentori della macchia mediterranea ed i profumi del mare.

L’Arena del mare, base di partenza per esclusive minicrociere gourmet che raggiungeranno la pittoresca baia di Portonovo garantendo un’emozionante quanto gustosa esperienza, sarà teatro, la domenica, di una rievocazione che ricorderà momenti epici della storia marinara anconetana.
Menù in blu ed Aperiblu, proposti nei locali cittadini aderenti all’iniziativa, rappresenteranno un’imperdibile appetitosa occasione per assaporare tutto il gusto del mare Adriatico in tante diverse stuzzicanti sfaccettature ed interpretazioni.
Il programma della 6a edizione di Tipicità in blu, inoltre, completa il variegato panorama nel quale si ramifica la blue economy introducendo un ambito strategico, il cluster dell’acqua, un settore primario nel contesto dello scenario dell’economia blu, peraltro fondamentale per tutti i comparti dell’attività umana. In questo scenario si confronteranno gli attori rappresentativi dei diversi mondi di questo autentico microcosmo.

Angelo Serri, direttore di Tipicità, ha sottolineato la dimensione di crescita blu (blue growth) del capoluogo, “una città – ha detto – che ha tutti i requisiti per proporsi come punto di riferimento e d’incontro tra i settori marittimi: dal comparto pesce nel suo complesso, compresa la peculiare gastronomia marinara, alla corretta gestione del mare, dalla cantieristica alle relazioni internazionali tra le due sponde dell’Adriatico, dagli sport nautici alla crocieristica. E molto altro”.

Pierpaolo Sediari, vicesindaco del Comune di Ancona, ente promotore dell’evento, ha sottolineato che “per una città millenaria come Ancona, legata al mare fin dalle sue origini, inserire in un unico contenitore tutte le attività che ruotano attorno al mare, esprimendo sempre nuove potenzialità, è una scelta strategica e indifferibile. Quella del 2019 si presenta come un’edizione aggiornata, forte del supporto di un ente importante come la Camera di Commercio delle Marche che fornisce un contributo fondamentale, dando concretezza all’iniziativa grazie allo stretto coinvolgimento di settori imprenditoriali come ad esempio quello della cantieristica”.

“Il senso della nostra presenza – ha sottolineato Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio delle Marche, eletto nei giorni scorsi in Montenegro presidente del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio – è quello di sviluppare la dimensione produttiva all’interno di questo contesto di Tipicità in blu. Blue economy non è solo una parola, ma identifica un mondo e un complesso di attività di grande peso economico che va portato a regime e che va nella direzione di creare sempre maggiori opportunità di lavoro”.

Tipicità in Blu è frutto di un lavoro di squadra promosso dal Comune di Ancona in collaborazione con un nutrito pool di enti locali, associazioni ed aziende partners operanti nei settori della “crescita blu”.

Tutte le info sul sito www.tipicitainblu.it.
CREDITS

A cura di: COMUNE DI ANCONA, in collaborazione con CAMERA DI COMMERCIO DELLE MARCHE
Organizzazione: IMAGINA SAS
Project Partner: BANCA MEDIOLANUM/MEDIOLANUM PRIVATE BANKING
Partners: ADRIA FERRIES / COOP ALLEANZA 3.0 / ANEK LINES / SKALO SEAFOOD / FINTEL ENERGIA GROUP / SBROLLA FRUTTA / CONERO BUS SERVICE / DOMINA / TECNOGENERAL / VIVA SERVIZI / CIIP / TENNACOLA / ASTEA
Media partner: MARCO POLO TV / Partner Tecnico: DI BATTISTA
Con la collaborazione di: Regione Marche, FLAG Marche Centro, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, Università Politecnica delle Marche, Capitaneria di Porto, Fincantieri, La Mole, Unione Montana dell’Esino Frasassi, IMT-Istituto Marchigiano Tutela Vini, Consorzio Vini Piceni, CISP, CNR-IRBIM, Marina Dorica, GV Catering, Federpesca, Associazione Produttori pesca, Pesce Fresco di qualità, FederOP, AGCI, Confcommercio Marche Centrali, Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro Urbino, CNA, Coldiretti Ancona, Sef Stamura, CDC-Collettivo Delirio Creativo, Uomini delle navi, Marchigianamente, Biomedfood, CMA-Cantieri Musicali Ancona, Your Future Festival, Art+B=Love (?), Shakty Yoga Club, Spazio Ambiente, Istituto d’Istruzione Superiore Savoia-Benincasa, Istituto Alberghiero A. Einstein – A. Nebbia, Naturale Color Culture.
Tipicità in blu è sede di tappa del Grand Tour delle Marche, un progetto promosso da Tipicità ed ANCI Marche.