Ancona: riprende lunedì 24 il cantiere del lotto 2 per via Montagnola, Tavernelle, Cameranense

Lavori manutenzione stradeANCONA – Riprenderanno, dopo la pausa ferragostana, sempre lunedì prossimo 24 agosto, i lavori del lotto 2 per il completamento delle opere in via Montagnola, Tavernelle, Cameranense, con bonifica del corpo stradale, sottoservizi e opere accessorie. Al fine di consentire la regolare esecuzione delle opere è stata emessa ordinanza della Polizia Municipale per la limitazione della circolazione: dalle ore 7 alle ore 19, secondo lo stato d’avanzamento dei lavori, nelle vie della Montagnola, Tavernelle, Cameranense, il divieto di sosta e fermata su ambo i lati; inoltre è stato autorizzato il restringimento della carreggiata per una lunghezza di circa 150 metri alla volta, a secondo dell’avanzamento del cantiere.

Il traffico nelle vie a doppio senso si svolgerà con senso unico alternato regolato da movieri della ditta esecutrice dei lavori. Slitterà di una settimana l’avvio dei lavori per il lotto 1, ovvero al 31 agosto. Le opere di manutenzione delle strade comprese nel “Lotto 1” riguardano il rifacimento di via Cardeto (tra l’incrocio con via Matteotti e quello con via Villarey), di via Maratta (tra l’incrocio con piazza Don Minzoni e quello con via Chiesa), via Veneto (tra l’incrocio con via Montebello e quello con via Rovereto), via Circonvallazione (tra l’incrocio con via Verdi e quello con via Sanzio), via della Pergola (tra l’incrocio con via Caucci e quello con la provinciale del Conero).

A seguire saranno realizzati anche nuovi tratti di marciapiedi in via Martiri della Resistenza e via De Gasperi. Questa prima fase di lavori avrà una durata di circa 20 giorni e potrà comportare la momentanea chiusura delle strade interessate, ovvero la distribuzione del traffico su sensi unici alternati regolati da semafori o movieri, oltre che lo sbarramento delle traverse secondarie quando necessario e l’interdizione alla sosta per le auto.

Lo slittamento dell’inizio lavori dal 24 agosto (come precedentemente annunciato) al 31 agosto è dovuto alla necessità di approntamento del cantiere. L’amministrazione, in una nota, si scusa “per gli inevitabili disagi” ma confida “nella collaborazione e nel buon senso dei cittadini per la migliore e celere esecuzione delle opere”.