Ancona, presentati tre nuovi pullman extraurbani di Conerobus

89

L’assessore Brandoni: “Lavoriamo a un servizio di trasporto pubblico locale confortevole, vicino ai cittadini ed efficiente”

ANCONA – L’obiettivo della Regione Marche è quello di “allestire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più confortevole, vicino ai cittadini ed efficiente”. Lo ha affermato l’assessore ai Trasporti Goffredo Brandoni, partecipando, ad Ancona, zona Passetto, alla presentazione di tre nuovi pullman di Conerobus (società per la mobilità intercomunale), acquistati con contributo pubblico. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Daniele Silvetti, il vicesindaco Giovanni Zinni, il presidente di Conerobus Italo D’Angelo, l’amministratore delegato Giorgio Luzi. I mezzi, adibiti al trasporto extraurbano, sono i primi tre di una nuova flotta di 14 autobus che entreranno in servizio per Conerobus. Si tratta di tre Iveco Crossway, EURO 6, finanziati all’80% dalla Regione Marche con i fondi del Piano strategico per la mobilità sostenibile. Il contributo pubblico assegnato è di circa 650 mila euro.

“Il finanziamento di questi tre mezzi – ha evidenziato l’assessore Brandoni – si inserisce nell’imponente programma che la Regione Marche sta gestendo, finalizzato al rinnovo degli autobus del Trasporto pubblico locale, sia urbani che extraurbani, a servizio dell’intero territorio marchigiano. Si tratta di un programma di circa 157 milioni di euro, già avviato un paio di anni fa e chi si protrarrà fino al 2033, sul quale confluiscono sia fondi nazionali che della programmazione europea”.

“Ancona oggi scrive una pagina positiva per la vita cittadina grazie al nuovo management dell’azienda – ha detto il sindaco Silvetti – Mettiamo in strada nuovi mezzi per far capire come questa amministrazione creda nel trasporto pubblico locale. Quella odierna è una dimostrazione concreta, una rappresenta plastica di quello che intendiamo come trasporto pubblico: sostenibilità, sicurezza (non solo dei nostri autisti ma anche degli utenti), risorse adeguate alle esigenze del trasporto pubblico locale”.

“Rinnoviamo una parte di flotta grazie al contributo della Regione e del ministero dei Trasporti – ha rimarcato il presidente D’Angelo – Iniziamo il nostro mandato di amministratori di Conerobus con mezzi nuovi che speriamo vengano rispettati dagli utenti, soprattutto dai giovani e ragazzi”.

Intrattenendosi con la stampa, l’assessore Brandoni ha riferito che “i mezzi sui quali sta investendo la Regione, oltre a essere ambientalmente meno impattanti, sono obbligatoriamente dotati di dispositivi per la sicurezza del conducente (come cabine protette e telecamere), dispositivi per l’accesso dei disabili e dispositivi elettronici per la localizzazione. Abbiamo poi avviato, proprio in questi giorni, la concertazione con le aziende del Tpl per affrontare la sfida del futuro che ci accompagnerà nella transizione energetica: l’Europa ci chiede di andare verso un sistema a emissioni zero! Al momento stiamo già sostituendo i mezzi più vetusti con mezzi meno inquinati EURO 6, e iniziamo ad affacciarci a sistemi innovativi di alimentazione. Lo abbiamo fatto e continueremo a farlo”. Obiettivo della Regione, ha concluso l’assessore, “è avere un Tpl sempre più confortevole, vicino ai cittadini e al loro servizio. In questa direzione stiamo alacremente lavorando anche sul sistema unico di bigliettazione elettronica, per il quale si stanno istallando i dispositivi sull’intera flotta dei mezzi di Tpl nella regione e anche Conerobus ha avuto un ruolo di rilievo, avendo gestito la gara di acquisizione del sistema”.