Ancona, Festa della Polizia Muncipale per il 159° anniversario

Encomi agli agenti distintisi in servizio, standing ovation per salutare Franco Ferrauti storico vicecomandante, che a ottobre lascerà il Corpo di Polizia Muncipale

ANCONA – Una standing ovation di qualche minuto per salutare Franco Ferrauti, storico vicecomandante della polizia locale dorica, a cui sono stati consegnati i gradi da Tenente Colonnello, che a ottobre lascerà il Corpo di Polizia Muncipale.

E’ stato questo il momento di massima commozione che ha unito tutta la sala del Consiglio comunale a Palazzo Anziani dove autorità e cittadini si sono riuniti per festeggiare il 159° anniversario della Polizia Municipale dorica.
A fare gli onori di casa il sindaco Valeria Mancinelli e la Comandante del Corpo, Liliana Rovaldi che ha sottolineato come attualmente la polizia municipale, formata da 102 componenti compreso il comandante di cui 36 sono donne 66 uomini – 13 gli ufficiali- 12 agenti stagionali e tre gli amministrativi, sia fortemente impegnata sul territorio.

“La sezione viabilità – ha spiegato Rovaldi – è formata da 51 agenti a tempo indeterminato e 12 a tempo determinato; la centrale operativa è il cuore pulsante della Polizia Municipale e lavora con orario 0-24 durante il giorno quando si alternano quattro agenti mentre nelle ore serali e notturne a rotazione tutti i componenti del comando si alternano con turni di 6 ore; i vigili appiedati sono coloro che vivono la realtà delle nostre strade e tutti i giorni a fianco a loro vorremmo operativi anche i vigili di quartiere che sono un punto di riferimento per i cittadini.

A costoro si aggiungono gli agenti motociclisti e coloro che effettuano i rilievi di incidenti stradali. Proprio per quanto riguarda gli incidenti stradali, il Comando sta addestrando nuove pattuglie per il rilevamento direttamente su strada per accorciare i tempi. Quindi la pattuglia infortunistica – ha annunciato la comandante Rovaldi – non dovrà più rientrare per stilare il resoconto dell’incidente ma potrà farlo direttamente sul campo con un notevole guadagno di tempi e accelerando il servizio”.

La PM è molto attiva anche per quanto riguarda le emergenze con grande impegno ed è quanto accaduto, ad esempio, per l’emergenza neve. Una particolare menzione per il lavoro nei pressi delle scuole per l’attraversamento dei bambini scuole: da quest’anno collaborano con gli agenti anche quattro volontari civici che svolgono un servizio in maniera completamente gratuita, mettendosi al servizio della comunità.

Un impegno particolare è stato svolto tra la fine del 2017 da aprile 2018  per quanto riguarda l’educazione stradale con lezioni in tutte le scuole primarie e dell’infanzia di Ancona; gli agenti sono intervenuti anche nella scuola Falcone, che partecipando all’iniziativa della nave della legalità, ha consegnato il cresta della Polizia Municipale di Ancona alla sorella di Giovanni Falcone che lo ha posto nella sede della sezione intitolata a Giovanni Falcone a Palermo. Per dare risposta alle esigenze di informazioni e accelerare l’accesso agli uffici, è stato reso disponibile il front-office nella sede delle Palombare.

Nel suo intervento il sindaco Valeria Mancinelli ha ringraziato per l’impegno profuso tutti gli agenti del Corpo di Polizia Municipale per il ruolo svolto all’interno della città e ha assicurato che l’amministrazione investirà nel potenziamento del corpo in particolare anche per l’adozione del vigile di quartiere che rappresenta, insieme al aumento dell’organico, una priorità.

Successivamente si è svolta la cerimonia per la consegna dei riconoscimenti al personale distintosi in servizio, encomi solenni per gli agenti Catalani Francesco – Petrella Massimiliano; Mattioni Roberto – Ragni Francesco, Bitunni Moira – Coacci Marco, Di Dio Gaetano – Fornich Fulvio, Maggi Aimone – Monteburini Luca – Mosca Alessandra, Riccione Monica – Fornich Fulvio. ( le motivazioni sono disponibili sul giornale on line del Comune di Ancona, Ankionmagazine insieme alle foto e video della cerimonia).
Presentato nell’occasione anche il volume, Storia delle Guardie Municipali di Ancona (1859-1932) realizzato da Luca Guazzati e Mariano Moresi ed edito dal Circolo ricreativo e culturale del corpo della Polizia Municipale.

CONSEGNA ATTESTATO DI RICONOSCIMENTO ALL’AGENTE SCELTO MORESI MARIANO
“Con una meticolosa ricerca ricostruiva la storia del Corpo di Polizia Municipale dall’anno 1859, anno in cui vennero istituite le “guardie della città” fino ai giorni nostri”.

ENCOMIO SOLENNE CONCESSO AGLI AGENTI CATALANI FRANCESCO – PETRELLA MASSIMILIANO

Durante il servizio d’istituto motomontato venivano inviati dalla centrale operativa in Viale della Vittoria 39, presso gli uffici comunali del settore “Asili nido” in ausilio alle dipendenti dell’amministrazione comunale che si sentivano in pericolo per via di due persone estremamente agitate, che proverivano urla e minacce.
Giunti sul posto gli agenti, con professionalità e competenza, si sono subito prodigati per ristabilire la situazione precaria che si era venuta a creare con i due cittadini che contestavano con toni esasperati e minacciosi le graduatorie per l’accesso agli asili nido.
Con grande capacità si attivavano per ripristinare un clima di fiducia con gli utenti presenti e collaboravano con estrema cortesia nel dare supporto ai colleghi dell’U.O. asili nido riportando all’interno dell’ufficio pubblico un clima di relativa tranquillità consono ad un ufficio pubblico frequentato da famiglie e minori”.

Fatto avvenuto in Ancona in data 4 luglio 2017