Acquaviva Picena: Proel lancia “Vivo”, il primo pianoforte digitale italiano

349

Logo ProelACQUAVIVA PICENA – Da Proel Lab di Acquaviva Picena – del gruppo abruzzese Proel Spa di Sant’Omero (Teramo) – arriva il primo pianoforte digitale 100% made in Italy, prodotto negli stabilimenti Dexibell di Acquaviva Picena. “Vivo”, questo il nome del nuovo nato negli impianti produttivi della ex Roland Europe di Acquaviva Picena, acquisita dalla Proel di Sant’Omero, e’ disegnato, ingegnerizzato e prodotto interamente in Italia ed e’ pronto alla sfida con i colossi del calibro di Yamaha, Casio, Korg e Roland.

La novita’ e’ stata presentata ad Acquaviva Picena da Fabrizio Sorbi (presidente Proel) e Alfredo Maroni (presidente di Proel Lab). Negli stabilimenti Dexibell sono stati stoccati i primi pezzi di “Vivo” che prenderanno il volo verso gli Usa. “Vivo” arriva dopo un anno di sacrificio e dedizione al lavoro del gruppo Proel, fra i leader nella produzione di prodotti per musica e spettacolo.

Con “Vivo” e’ stato possibile raggiungere il sogno di ridurre le differenze tra il pianoforte acustico e quello digitale, dove il suono e’ mix tra campionamento e modellazione fisica, dove lo standard qualitativo (del suono) e’ 256 volte superiore agli strumenti oggi sul mercato e dove ci sono 320 oscillazioni, connessioni wireless.

In “Vivo” si fondono tecnologia, brevetto e app unici al mondo. Nel cuore elettronico delle tre versioni (da palco, casa, portatile) di “Vivo” sono stati fedelmente riprodotti anche suoni strumentali lontani nel tempo (dal ‘700 in poi). E’ pianoforte ma diventa anche chitarra, poi organo e altri trasformismi acustici.