Un piano biennale da 20 milioni per il miglioramento della resilienza della rete elettrica

135

Angelo SciapichettiANCONA – Un piano biennale da 20 milioni per il miglioramento della resilienza della rete elettrica: è il frutto dell’incontro tenutosi in Regione tra Debora Stefani e Donato Leone, rappresentati di e-distribuzione, e l’assessore regionale alla Protezione Civile Angelo Sciapichetti (foto).

Il piano, spalmato sul biennio 2017 2018, interesserà tutte le zone che sono state colpite dai disagi seguiti alle copiose nevicate di gennaio e sarà incentrato sul miglioramento e ammodernamento delle linee elettriche, ad con la rimozione dei conduttori elettrici nudi con cavi isolati di nuova generazione, al fine di migliorare la resistenza delle linee elettriche a fronte di eventi atmosferici anche di intensità fuori dal comune.

L’obiettivo è quello di non ritrovarsi in futuro invischiati in situazioni similari a quella dello scorso mese di gennaio, durante il quale le nevicate hanno messo fuori uso le linee elettriche lasciando al buio per diversi giorni ampie zone del territorio marchigiano.

L’assessore Sciapichetti e i rappresentanti del gruppo Enel hanno rilasciato dichiarazioni volte a rimarcare ancora l’intenzione di collaborare a vari livelli per evitare il ripetersi di situazioni di disagio per la popolazione, che nei giorni delle nevicate è stata colpita dal terremoto, al quale si devono risposte concrete.

Il piano biennale affianca un’altra iniziativa di e-distribuzione sul territorio: un ufficio mobile che, dall’inizio del mese di marzo, percorre il territorio per informare i cittadini sulle modalità e possibilità di risarcimento previste oltre quelle automatiche di Enel. L’ufficio mobile, che ha già raccolto 1200 domande d’indennizzo, nel corso del mese toccherà 25 Comuni nelle provincie di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata ed Ancona.