Terremoto: Laura Boldrini, “Pescara del Tronto non c’è più”

Laura Boldrini

ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO) – “Qui non c’è più niente. Solo macerie. Veramente impressionante. Sembra un bombardamento”. Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, giunta oggi a Pescara del Tronto, frazione di Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno.
“Ora – ha detto la Boldrini, originaria delle Marche – bisogna pensare a chi sta sotto. C’è grande mobilitazione e sforzo corale. Si è sentito forte a 150 km”. E per il dopo: “La filosofia delle New Town porta tante disfunzioni”.

La Presidente della Camera, che in questi giorni si trova nella casa di famiglia a Mergo (Ancona), lo ha comunicato in mattinata alla Prefetta di Ascoli, Rita Stentella, e al sindaco di Arquata, Aleandro Petrucci, con i quali si è messa in contatto per avere informazioni sulle conseguenze del gravissimo sisma che ha colpito anche la zona sud delle Marche.

Prefetta e Sindaco hanno riferito alla Presidente dell’organizzazione di soccorsi: si stanno allestendo il posto medico e le tende che dovranno ospitare le persone a partire dalla prossima notte.