“Terra”, una poesia di Monica Baldini per l’Earth Day

64

FANO – Per la Giornata Mondiale della Terra, la poetessa fanese Monica Baldini condivide con voi una poesia del suo libro “Inverdire di Poetica” (Genesi editrice) intitolata “Terra”. Si dipinge la moltitudine che abita la Terra, la casa di tutti, i legami che si sviscerano sopra di essa e danno vita agli scenari molteplici non belli ma che immaginiamo migliori domani nel trionfo di quei “cuori passionali, mani tese (come quelle dei medici e sanitari oggi), perdono” da far fiorire.

Terra

Siamo innumerevoli

partecipi

passivi

colti da una imprevista

furbizia

e civico buon senso

nell’elargizione

pura e candida.

Meschini atti

vendicativi

e sordi

serpeggiano.

La salvezza

è rievocata

in altro verso

da sempre.

Non subisce

accuse.

Cuori passionali

mani tese

perdono che

si delinea sottile

di più incredulo

fortificato

e nell’eleganza

di un ascolto sincero

svaniscono il peso

di calunnie

e provocate maldicenze.

Legami

che attanagliano

e bruciano

nella parola di Dio

immortale ed

eterna.

Sia lode per sempre

al Creatore