Summer Jamboree 2016 con Big Hawaiian Party ed Edoardo Bennato

Il programma completo della nuova edizione dal 29 luglio al 7 agosto a Senigallia

Summer Jamboree 2016 a Senigallia
Summer Jamboree 2016 a Senigallia dal 30 luglio al 7 agosto

SENIGALLIA – Al Summer Jamboree 2016 – in programma a Senigallia dal 29 luglio al 7 agosto a cui prenderanno parte tra gli altri i 4 Big USA, Gaynel Hodge, Ws “Fluke” Holland, Kid Ramos, The Bellfuries – l’inimitabile Big Hawaiian Party sbarcherà sulla Spiaggia di Velluto di Senigallia mercoledì 3 agosto. Dall’ora di pranzo fino all’alba successiva.

Edoardo Bennato in una R’n’R Session appositamente creata per il Summer Jamboree, The Jolly Rockers’ & Max Paiella, Steve Mai Tai and The Good Vibes, The Uppertones saranno gli straordinari protagonisti che si esibiranno sul celebre palco allestito in riva al mare Adriatico. A questi si aggiungerà una staffetta di DJ set, tra cui una epica Battle of the DJs fra Ringo (Virgin Radio) Vs Ol’Woogies (versione Dj rigorosamente anni ’40 e ’50 del direttore artistico del Summer Jamboree, Angelo Di Liberto).

Per raggiungere l’evento dal centro storico ci saranno 2 Bus navetta (a pagamento) dalle ore 18 alle ore 4 del mattino orario continuato.

La Festa Hawaiiana inizierà già all’ora di pranzo con i DJ set Lido e a Bordo Piscina Acquapazza e una gara di biglie sulla spiaggia libera. Ingresso gratuito.

Bennato tra i protagonisti del Summer Jamboree 2016

Edoardo Bennato è un artista splendidamente atipico, come l’Hawaiian Party ha un carattere originale all’interno del Summer Jamboree. La fantastica festa in spiaggia che si tiene al confine fra il mare, il cielo e la terra sarà il terreno aperto alla Rock’n’Roll Session di Bennato, che da sempre ha occupato il confine, molto impegnativo, fra rock e cantautorato. Bennato ha dichiarato in più occasioni che: “ama da sempre gli anni ’50 e il Rock’n’Roll”.

Bennato salirà a mezzanotte sul palco di fronte al mare per quello che è: un artista-marinaio, “pronto a salpare” verso luoghi per nulla comuni e casomai eccezionali. Bennato presenterà un concerto unico nel suo genere con un tributo al Rock’n’Roll e il Summer Jamboree renderà un grande omaggio al suo inossidabile personaggio.

Nella calda notte di mezza estate le radici Rock’n’Roll di Edoardo Bennato si incontreranno a Senigallia, sul palco dell’ Hawaiian Party, con le radici blues di due fra chitarristi più noti d’Europa: Giuseppe Scarpato & Gennaro Porcelli.

Prima di Bennato si esibiranno i Jolly Rockers (ormai ospiti fissi del Festival Internazionale) con Max Paiella & Attilio di Giovanni, mattatori della Spiaggia di Velluto amatissimi dal pubblico dell’Hawaiian Party.

Fra i concerto dei Jolly Rockers Ita Max Paiella Attilio di Giovanni e quello di Edoardo Bennato, DJ Ringo (Virgin Radio) offrirà un anticipo del suo straordinario Dj set di puro Rock’n’Roll per poi tornare dall’1.30 e le 2.30 per una epica Battle of the DJs fra Ringo (Virgin Radio) Vs Ol’Woogies (versione Dj rigorosamente anni ’40 e ‘50 del direttore artistico del Summer Jamboree, Angelo Di Liberto).

Gli altri eventi in programma al Summer Jamboree 2016

Ma i Jolly Rockers ed Edoardo Bennato non saranno gli unici a calcare le scene di questo Big Hawaiian Party che si preannuncia da annali, perché il suggestivo palco appoggiato sulla battigia ospiterà nello stesso giorno anche The Uppertones, band che oltrepassa i confini del Rock’n’Roll molto popolare e amata nell’ambiente Indie e alternative, e Steve Mai Tai And The Good Vibes, quartetto capitanato da Steve Mai Tai, alla guida della più nota band italiana in circolazione, di musica di ispirazione hawaiana.

Il loro credo è sempre fedele allo spirito dell’Aloha e la loro musica si ispira non solo alle canzoni tradizionali hawaiane ma a tutte le sfumature musicali che regalano delle “good vibrations”. Elaborando il rock’n’roll che era stato elemento fondamentale delle loro prime esperienze, Steve e la sua ciurma, si lasciamo influenzare maggiormente dagli Hapa Haole o Hapa H ula, nate dal miscuglio di sonorità Hawaiane e testi in lingua inglese e da artisti contemporanei come Israel “IZ” Kamakawiwo’ole, reso famoso dalla sua splendida versione di Over the Raimbow.