Ai servizi per l’infanzia 0-3 anni privati il sostegno dei Comuni di Pesaro, Montelabbate e Tavullia

10

PESARO – La sospensione di tutte le attività educative, dal 23 febbraio ad oggi, ha interessato non solo i nidi pubblici, ma anche i nidi e gli altri centri per l’infanzia privati presenti sul nostro territorio, che hanno richiesto ai comuni e alle autorità pubbliche intervento di sostegno per evitare che la chiusura forzata non metta a rischio la sopravvivenza di quei servizi.

Come risaputo anche i comuni sono in difficoltà straordinaria per quanto è in corso, ma accogliendo questo bisogno e questa preoccupazione i sindaci di Pesaro, Montelabbate e Tavullia hanno presentato alla Regione Marche un progetto associato nell’ambito delle richieste sul FONDO 0-6 anni statale e regionale, istituito con la legge 107/2015, cosiddetta ‘Buona scuola’ , in scadenza in questi giorni.

Laddove le strutture avranno ridotto o esentato totalmente le famiglie dal pagamento della retta, a causa della interruzione forzata, il progetto prevede una spesa di sostegno alle mancate entrate per i servizi all’infanzia privati accreditati, stimando che nel territorio dei 3 comuni sono circa n.° 13 per una capacità ricettiva di circa 220 posti.
Dopo la risposta della Regione Marche, speriamo celere, i comuni procederanno alla individuazione dei beneficiari e delle quote corrispettive.