Sassoferrato, i Carabinieri forestali denunciano 2 bracconieri

SASSOFERRATO – Denunciati due bracconieri dai carabinieri forestali di Sassoferrato e Jesi. Durante le perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica di Ancona a carico di due persone, residenti a Sassoferrato e Cupramontana, sono stati sequestrati animali protetti imbalsamati, tra i quali un picchio, lacci, carne di capriolo e daino, munizioni non denunciate e persino un’arma clandestina.

L’attività investigativa è partita dal rinvenimento di alcune trappole costituite da cavi metallici a nodo scorsoio, nella posizionati nella zona del Monte Castellaro, vicino all’abitato di Monterosso nel Comune di Sassoferrato. Durante gli appostamenti, i militari hanno individuato i due mentre posizionavano del cibo per attirare gli ungulati. Le due persone denunciate rischiano di pene pecuniarie o addirittura il carcere.