San Severino ha aderito alla Giornata contro i disturbi alimentari

16

SAN SEVERINO MARCHE – La facciata del Municipio di San Severino Marche, in piazza Del Popolo, si è accesa di lilla in occasione della Giornata nazionale per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare, promossa dalla onlus Never Give Up in collaborazione con l’Anci nazionale.
Una colorata ma significativa adesione quella che l’Amministrazione settempedana ha voluto dare mostrando così vicinanza a chi si è trovato, in passato, o che si trova, oggi, a vivere costretto nella spirale dei disturbi alimentari che ogni anno, in Italia, interessano qualcosa come 3milioni di adolescenti.
Anoressia, bulimia, binge eating, obesità e tante nuove forme di disagio risultano addirittura aggravate dalle difficoltà legate all’emergenza sanitaria da Covid-19.
“L’attenzione su questi argomenti – sottolinea il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermatteiè più che mai necessaria e deve coinvolgere tutti. Si tratta di temi non scontati che possono avere una sensibile incidenza sulle vite dei più giovani”.
Superare le difficoltà, però, è possibile. E’ proprio questo l’obiettivo della Giornata del fiocchetto lilla, che ricorre ogni anno il giorno 15 marzo. La Giornata nazionale dedicata a questa tematica così particolare è stata promossa per la prima volta nel 2012. L’iniziativa è partita da un genitore che ha perso la figlia di soli 17 anni per bulimia.
Dedicare una giornata-evento ai disturbi del comportamento alimentare significa aumentare l’attenzione della popolazione attorno a queste patologie che utilizzano il corpo come mezzo per comunicare un disagio ben più profondo. E’ quindi fondamentale implementare la corretta informazione intorno ai disturbi del comportamento alimentare, per facilitare la comprensione dei meccanismi psico-biologici che favoriscono la malattia e diffondere la consapevolezza che questi disturbi possono essere curati attraverso una rete assistenziale orientata all’individuazione precoce del disturbo.
Come emerge da uno studio nazionale promosso dal Ministero della Salute, purtroppo, i casi di disturbi alimentari nel corso di quest’anno di pandemia sono aumentati del 30%.

Nelle foto: la facciata del Municipio lilla per la Giornata contro i disturbi alimentari