San Lorenzo in Campo, concluso il secondo tratto della variante alla strada 424

17

L’opera era attesa da decenni; martedì 22 dicembre 2020 l’inaugurazione

SAN LORENZO IN CAMPO (PU) – Martedì 22 dicembre 2020, alle ore 11.00 sarà inaugurato il  secondo tratto della variante alla strada 424, opera attesa da decenni dai laurentini e da chi transita nella media e alta Valcesano. La conseguente apertura al traffico  permetterà di sfruttare appieno le potenzialità della intera opera e risolvere una annosa criticità, quella del transito dei mezzi pesanti nel centro del paese. Al taglio del nastro insieme al sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti interverranno il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, l’assessore regionale alle infrastrutture Francesco Baldelli ed i vertici di ANAS. L’infrastruttura, frutto del lavoro di squadra fra Comune, Regione e Provincia, è realizzata da quest’ultima, che ne ha seguito anche i lavori come stazione appaltante dell’intervento. E’ la più importante e cospicua opera di viabilità realizzata nell’intera provincia negli ultimi anni. L’intervento per l’ultimazione della variante è partito nel mese di febbraio. Il cantiere si è fermato circa un mese per l’emergenza covid, ma nonostante questo, come più volte ribadito, si è riusciti a concludere i lavori entro l’anno. L’investimento per il secondo stralcio, 1,1 chilometri, è di 2,2 milioni, mentre in totale ammonta a 10milioni e 700mila euro. Il primo tratto fu avviato nel 2010.

«E’ un altro dei punti prioritari del nostro programmasottolinea soddisfatto il sindaco Davide Dellonti – che si realizza. Di questa importante opera si parla da decenni, noi siamo riusciti a passare dalle parole ai fatti. Questo è stato reso possibile grazie all’ottimo lavoro di squadra fra Amministrazione Comunale, Provincia e Regione. Un grande risultato, ottenuto con una collaborazione inter-istituzionale di cui andare orgogliosi. Il completamento della variante apre nuove prospettive: per San Lorenzo può cambiare il futuro. Questa è un’opera fondamentale e strategica, attesa da 50 anni, che sgraverà il centro dal traffico pesante, incidendo positivamente su sicurezza, inquinamento acustico e atmosferico, e risulterà determinante sulle progettualità urbane del paese alle quali da anni stiamo lavorando con ottimi risultati, basti pensare alla riqualificazione dell’ex scuola media e della piazza, e del viale».

Con l’apertura, infatti, ci saranno importanti modifiche alla viabilità. In accordo con Anas, una volta aperta al traffico l’intera variante, l’amministrazione comunale predisporrà la deviazione obbligatoria di tutti i mezzi pesanti ed agricoli di passaggio sul nuovo tracciato, vietandone l’ingresso in paese. Contemporaneamente si lavora alla ciclovia: «Si stanno definendo con l’ufficio tecnico comunale le operazioni necessarie a realizzare la ciclovia di via Bagnara, comprensiva dell’utilizzo del sottopasso già costruito, così da consentire un’agevole mobilità pedonale e ciclabile per tutto il quartiere dell’hotel Giardino verso il centro del capoluogo. Un percorso protetto e sicuro. Un importante obiettivo che ci eravamo prefissati e abbiamo raggiunto a beneficio della comunità».