Regata del Conero, il 29 settembre la 20esima edizione

102

Attesi 1.500 velisti. L’evento presentato in Comune
ANCONA – Dodici miglia da solcare spinte dal vento che per domenica sarà quello di scirocco. Barche pronte per la 20esima Regata del Conero organizzata da Marina Dorica, in programma il 29 settembre, con partenza alle 11 dallo specchio di mare del Passetto. In palio premi messi a disposizione dagli sponsor, tra i quali ci sarà anche uno scooter, e 5 aleggi da estrarre a sorti tra i soci dei circoli. Già arrivate le prime adesioni con Idrusa, giunta da Lecce, Urkan di Marco Serafini, campione del mondo classe Orc, Moonshine di Paolo Cori (che farà la telecronaca dalla postazione del Passetto), Kiwi di Mario Pesaresi, Qukal di Sandro Cagnoni e il pluricampione Alberto Rossi che non gareggerà con la sua barca. Questa mattina i dettagli dell’evento presentati in Comune dal direttore di Marina Dorica Leonardo Zuccaro, il consigliere di amministrazione Giuseppe Mascino, l’assessore allo Sport Andrea Guidotti e il sindaco Valeria Mancinelli.
«Venti anni di regata sono un bel traguardo – ha detto Zuccaro – iniziamo a mettere un po’ di esperienza nel cassetto della regata. Abbiamo visto passare tantissimi campioni e uno è proprio Mascino, i fratelli Mascino, Giuseppe e Paolo, che sono nella squadra nazionale di vela. Con gli anni abbiamo affinato l’organizzazione ma non abbiamo cambiato il percorso, quello storico scelto da Giorgio Pavani che è perfetto in relazione ai venti dominanti, maestrale e scirocco, che spingono le barche. Quando si rientra con le vele colorate spiegate è spettacolare. Sia chi fa la regata ma anche i turisti che si trovano a passare rimangono sbigottiti della nostra riviera».

Per ora sono 76 gli iscritti alla regata ma il grosso delle adesioni arriveranno come da abitudine gli ultimi giorni fino a raggiungere la quota di 150-200 imbarcazioni. Il record dei partecipanti è stato raggiunto nel 2013 con 204 barche in gara. I 20 anni di regata saranno celebrati anche da una mostra che sarà allestita già da sabato 28 settembre sulla terrazza Leopardi del centro servizi (il triangolone), al porto turistico di Marina Dorica.

«Avremo 16 pannelli – ha spiegato Zuccaro – che riportano gli anni della Regata del Conero, i protagonisti, chi l’ha vinta ma anche chi ha partecipato ed è stato cuore pulsante dell’iniziativa».

Il sindaco Mancinelli ha parlato di una «iniziativa ormai strutturata negli anni, tutta sul mare, legata alla città e che quest’anno si lega anche agli “Youth Game” (in programma dal 27 settembre, ndr)». «Il mare sarà il futuro – ha aggiunto il sindaco – per i prossimi anni».

L’assessore Guidotti ha sottolineato la funzione di grande accoglienza che ha il porto turistico e che ha tentato di inserire la vela anche nell’iniziativa degli “Youth Game” di questo anno. «Eravamo pronti – ha detto Guidotti – ma non è andata a buon fine, Ancona sarà per tre giorni la capitale dello sport».

Mascino ha ricordato lo spirito della regata. «E’ una delle più belle regate nel panorama nazionale – ha detto il consigliere di Marina Dorica – sia per chi la vede sia per chi la fa. Ha un’anima competitiva ma anche un’anima di festa tra amici e famiglia. L’obiettivo non è la coppa ma sentirsi bene in mare. Io la farò con a bordo moglie e figli».

La regata è nata anche per coinvolgere le barche che concorrono alla Barcolana di Trieste, che si disputa due settimane dopo la Regata del Conero, creando una sorta di circuito dell’Adriatico.