Porto Recanati, controlli all’Hotel House: arrestato pakistano pluripregiudicato

19

 

L’uomo ,più volte colto in flagranza di reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti ,si era reso responsabile della violazione del divieto di dimora all’Hotel House. Al vaglio la posizione di altri tre pakistani dopo l’irruzione in un appartamento

PORTO RECANATI – Continuano incessanti i controlli di Polizia svolti nelle località site lungo la fascia costiera disposti dal Questore Pignataro in occasione della stagione estiva, nella giornata di ieri, con l’impiego di uomini sia in divisa che in borghese, sono stati effettuati servizi a 360° nelle zone più sensibili e ritenute a rischio della città di Porto Recanati, soprattutto per il contrasto dei reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio di ieri, gli uomini della Squadra Mobile diretta dal Commissario Capo Dr. Matteo Luconi, hanno proceduto ad un controllo a tappeto presso l’Hotel House effettuando perquisizioni in alcuni appartamenti in uso a pregiudicati da tempo tenuti sotto controllo.

Nel corso delle operazioni è stata fatta irruzione all’interno di una delle abitazioni, da alcuni giorni nel mirino dei poliziotti, all’interno della quale, dopo giorni di servizi di appostamento svolti anche di notte, è stato individuato e tratto in arresto un cittadino di origini pakistane di 22 anni colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Macerata.

L’uomo infatti nelle scorse settimane si era più volte reso responsabile della violazione del divieto di dimora all’Hotel House misura che l’Autorità Giudiziaria aveva emesso nei suoi confronti poiché nel recente passato era stato più volte colto nella flagranza di reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti commessi all’interno del palazzone multietnico.

Il soggetto, pluripregiudicato, aveva già scontato sette mesi di carcere dopo che nel 2019 era stato arrestato poiché sorpreso in possesso di oltre 2 chili di eroina dopodichè era stata applicata nei suoi confronti la misura del divieto di dimora all’Hotel House che lo stesso ha più volte violato. L’uomo è stato successivamente ristretto presso il carcere di Ancona-Montacuto a disposizione dell’A.G.

Nel corso delle operazioni, sono state anche sottoposte a perquisizione altre abitazioni in uso a pregiudicati. In una di queste venivano sorpresi tre cittadini pakistani, uno dei quali gravato da svariati precedenti di Polizia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La minuziosa perquisizione dell’appartamento e dei tre soggetti consentiva di rinvenire all’interno di un mobile un involucro contenente della sostanza che veniva sottoposta a sequestro.
Per cui, al fine di verificarne la natura, la sostanza sarà sottoposta ad approfondite analisi di laboratorio a cura del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Ulteriori accertamenti sono in corso con riguardo i tre stranieri nessuno dei quali risultava essere il titolare del contratto di affitto e nessuno era in grado di riferire notizie utili al suo rintraccio.

I controlli di Polizia che nei prossimi giorni verranno estesi al resto delle località site lungo la costa, hanno interessato nella giornata di ieri la città di Porto Recanati e Civitanova Marche e durante il loro espletamento sono state identificate 34 persone e sottoposti a controllo 18 veicoli.