Pieve Torina, vaccino anti Covid 19 per gli anziani della casa di riposo

25

La soddisfazione del sindaco, Alessandro Gentilucci: “dobbiamo tutelare i più fragili, i nostri anziani, che rappresentano la memoria delle nostre tradizioni”

PIEVE TORINA – Prosegue inarrestabile l’impegno dell’amministrazione comunale di Pieve Torina e in primis del suo sindaco, Alessandro Gentilucci, nel combattere la diffusione del virus Covid-19. Dopo aver annunciato l’operazione di screening gratuito con test antigenico alla popolazione dei residenti nei comuni dell’Ambito Sociale 18 che si terrà il 25 e il 26 gennaio presso il nuovo poliambulatorio, ora è la volta della casa di riposo e dei suoi ospiti anziani per la somministrazione del vaccino.

“Era importante dare un segnale alla nostra gente: quotidianamente sollecitiamo tutti gli interventi possibili sia per velocizzare la ricostruzione post sisma che per contrastare la diffusione dell’epidemia” sottolinea Gentilucci. “Proprio per questo poter avere ed annunciare il vaccino per i più fragili mi riempie di orgoglio. Dobbiamo tutelare i nostri anziani, che rappresentano la memoria del nostro paese e delle nostre tradizioni. Lo abbiamo fatto con i giovanissimi, con un primo screening rivolto agli studenti della primaria e delle medie di Pieve Torina, ed ora lo facciamo in modo ancor più concreto vaccinando gli ospiti della nostra casa di riposo in attesa che poi finalmente si possa tutti quanti accedere quanto prima a questa modalità di difesa dal virus. Fondamentale – conclude il sindaco – la collaborazione della regione, nella persona del presidente Acquaroli che ringrazio, e dell’ASUR Area Vasta 3, per l’assoluta disponibilità”.