Pesaro, uno spartito di 300 metri per trasformare ‘La Gazza Ladra’ in un arcobaleno di note

Il grande foglio dei disegniPESARO – Uno spartito lunghissimo e tanti colori per trasformare l’opera rossiniana ‘La Gazza Ladra’ in un arcobaleno di note. Oggi, dalle ore 11 alle ore 18, il centro storico di Pesaro si colorerà di musica e disegni. Il progetto nasce da un’idea della cooperativa sociale Labirinto, realizzato in collaborazione con il Comune di Pesaro e l’Orchestra Sinfonica Rossini.

“Si tratta senza dubbio di un’iniziativa originale, che contribuirà a far ‘vivere’ il centro storico – ha spiegato l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci – e che vedrà protagonisti in primo luogo i bambini. Per la prima volta, in via Branca verrà steso, sopra una pedana, un grandissimo foglio da disegno che diventerà uno sparito musicale lunghissimo. Essendo inoltre iniziato il biennio di celebrazioni rossiniane, anche questa manifestazione potrà concorrere a far raggiungere a Pesaro l’obiettivo di città della musica”.

Lungo via Branca si snoderà un grande foglio di 300 metri, sul quale verrà impresso uno spartito musicale che ricalcherà le note dell’overture de “La Gazza Ladra” di Gioachino Rossini. Saranno messi a disposizione dei partecipanti e in particolar modo dei bambini, più di 2.000 pastelli per colorare e dipingere le note di questa stupenda opera composta dall’illustre concittadino.

Al termine della giornata, alcuni elementi dell’Orchestra Sinfonica Rossini si esibiranno in pubblico riprendendo le note del lunghissimo e coloratissimo spartito musicale. In caso di maltempo, l’iniziativa si terrà domenica 3 aprile.