Pesaro, “Regaliamoci il tempo”: il progetto per sostenere a distanza le persone in difficoltà

25

Un’iniziativa nata dai più giovani, che coinvolge i comuni dell’ATS n.1 e il Dipartimento delle Dipendenze Patologiche AV1 ASUR

PESARO – Si chiama “Regaliamoci il tempo”, il progetto che propone di raccogliere le idee e le disponibilità dei giovani, per trasformarle in percorsi di solidarietà. Restando a casa e nel rispetto delle regole, sarà possibile sostenere a distanza le persone del nostro territorio che stanno subendo più di altri l’emergenza sanitaria e sociale a causa del COVID-19.

Come partecipare?
Se sei un giovane e vuoi “regalare” del tempo manda un WhatsApp con il tuo nome al numero 3497376077 o manda una mail unitadistrada@ceispesaro.it e verrai richiamato.

Se sei una persona che vuole “ricevere” del tempo chiama il Servizio di supporto socio-sanitario del PUA (Punto Unico di Accesso) al 366 9381421, al quale risponde un’assistente sociale.

Come nasce il progetto?

“Regaliamoci il tempo” nasce da un’idea partita da Instagram, da un gruppo di giovani che hanno deciso di provare a sostenere a distanza le persone in difficoltà. Come? Attraverso nuove modalità di relazione d’aiuto.
Il progetto riguarda i Comuni di tutto l’ATS n.1 (Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Pesaro, Tavullia, Vallefoglia) e coinvolge il Dipartimento delle Dipendenze Patologiche AV1 ASUR, che hanno accolto l’iniziativa mettendo a disposizione gli operatori dell’Unità di strada.