Pesaro, presentato il bando “Contributo imprese: promozione dello sviluppo di servizi innovativi”

18

comune pesaroPESARO – È stato presentato il bando “Contributo imprese: promozione dello sviluppo di servizi innovativi”. Nello specifico si tratta dello stanziamento a fondo perduto di 110mila euro, per le aziende del nostro territorio e per la promozione della loro attività. “Parliamo di un bando che punta sulla comunicazione – afferma l’assessore all’Innovazione Francesca Frenquellucci – grazie al quale le realtà del nostro territorio possono farsi conoscere maggiormente. Parliamo quindi di un aiuto alle imprese pesaresi, perché abbiamo voluto puntare sull’economia circolare, aiutarsi ed essere uniti è fondamentale”.

Il bando si basa su due step, il primo prevede 30 giorni per la creazione di un albo fornitori ricompresi tra le aziende, con caratteri di innovatività secondo requisiti ed i codici stabiliti della Camera di Commercio. Poi l’erogazione di un voucher di 5 mila euro ciascuno, con un’intensità di aiuto al 100%.

“Il bando presentato oggi è una costola del progetto ITI – spiega l’assessore alla Bellezza Daniele Vimini –, che permette di rilanciare i temi della comunicazione e la creatività. Questi tre mesi di contatti a distanza hanno reso ancora più evidente quanto sia importante raccontarsi per le imprese e fare rete tra le attività del territorio”.

Il progetto  prevede: acquisizione di servizi di consulenza ed assistenza per la produzione di contenuti culturali (arte, multimedia, realtà virtuale etc), acquisizione di servizi di consulenza ed assistenza per la creazione di tecnologie e modelli/format per la diffusione di spettacoli dal vivo e di eventi culturali inediti, acquisizione di servizi di consulenza ed assistenza per la digitalizzazione e messa in rete del patrimonio culturale, acquisizione di servizi di consulenza e assistenza per la valorizzazione dell’artigianato digitale, acquisizione di servizi di consulenza ed assistenza per la qualificazione e lo sviluppo di attività innovative per il turismo e la ricettività, acquisizione di servizi di consulenza e assistenza per l’implementazione di forme di marketing e comunicazione innovative nel settore culturale creativo.

Coinvolte anche le associazioni di categoria, presenti alla conferenza stampa Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna:

“In questo momento di grossa crisi molte attività fanno difficoltà a promuovere se stessi – commenta Davide Ippaso, Confcommercio – Questa è un’opportunità anche per le agenzie di comunicazione, che in questo modo hanno possibilità di lavorare. Il contributo è un piccolo mattoncino che può servire alle nostre aziende per rialzare la testa”.

Un progetto nato prima dell’emergenza Covid-19 – continua Alessandro Ligurgo, Confesercenti -, ma che oggi assume un valore di ripartenza. Il mondo del commercio è ricco di spese, ma grazie a questo bando inizia una nuova fase”.

Un lavoro di concertazione tra associazioni di categoria e amministrazione – così Silvana Della Fornace, Confartigianato – per il rilancio dell’economia e per le aziende del territorio. Ci auguriamo che i progetti che verranno presentati aiutino l’attività ad essere più conosciuta, sia dai cittadini che dai turisti”.

“Il bando rappresenta uno dei risultati del percorso di collaborazione iniziato anni fa – conclude Antonio Bianchini, Cna –. La nostra comunità si fonda sulla promozione turistica e culturale, questo è un buon modo per favorire le innovazioni dell’imprenditoria e dare rilevanza ad un settore strategico per il nostro territorio”.