Pesaro, “I futuri geometri progettano l’accessibilità”: rilievo in piazza del Popolo

Sabato 18 gennaio i ragazzi della classe 4BT dell’I.T.E.T. “Bramante Genga” saranno protagonisti sul campo utilizzando tecniche tradizionali e  strumentazione innovativa

PESARO – “I futuri geometri progettano l’accessibilità”. E’ questo il nome del progetto gestito dall’ I.T.E.T. “Bramante Genga” in collaborazione con il servizio Lavori Pubblici del Comune di Pesaro, che vedrà protagonisti i giovani studenti in piazza del Popolo sabato 18 gennaio.

Dopo il rilievo in piazzale della Libertà, dello scorso novembre, i ragazzi della classe 4BT si troveranno alle prese con uno dei luoghi simbolo della città e coordinati dai professori Silvia Pensalfini, Luca Bondi e dal tecnico di laboratorio di topografia Nadia Mazzarella, procederanno a rilevare questo spazio urbano. Prima con tecniche tradizionali (utilizzando stazioni totali integrate di ultima generazione) poi con l’ausilio di strumentazione innovativa (come stazioni GPS e un drone per i rilievi aerofotogrammetrici).

Seguirà poi la parte di riprogettazione degli spazi. Con un approccio B.I.M. (Bulding Information Modelling), la classe, guidata dai professori Roberto Paolucci e Luca Bondi, seguirà i principi della Total Quality e dell’Universal Design finalizzati all’inclusione sociale, nel rispetto della diversità umana, attenta alle esigenze e ai desideri dei cittadini.

Questo progetto nazionale nasce con il fine di sensibilizzare, sul tema della progettazione accessibile, gli studenti degli Istituti Tecnici indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio con un’esperienza pratica: la realizzazione di un progetto di abbattimento di barriere architettoniche.

Referente del Comune di Pesaro è l’architetto Stefano Amadio.