Pesaro, cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda: la proposta in Consiglio comunale

173

La proposta lanciata da Marco Perugini, presidente del Consiglio comunale, al termine dell’evento streaming dedicato al leader spirituale della comunità buddista e seguito da centinaia di utenti collegati da tutta Italia

PESARO – «Quello compiuto è un percorso di solidarietà e pace che la città porta avanti da tempo e che condivide da sempre con la comunità buddista. Pesaro è al lavoro costantemente per diffondere i valori di dialogo – li stessi del leader spirituale della Soka Gakkai – ed è per questo che, come Presidente, mi impegnerò a portare in Consiglio comunale la proposta di cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda». Così Marco Perugini, al termine dell’appuntamento “Daisaku Ikeda, uomo di dialogo e di pace” trasmesso in diretta streaming nei canali del Comune di Pesaro e in quelli dell’Istituto Italiano Soka Gakkai IBISG che si è svolto ieri, lunedì 3 maggio 2021.

All’evento, seguito da centinaia di utenti in tutta Italia (circa 400 quelli che in media hanno partecipato alla diretta), hanno partecipato il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini, che ha sottolineato l’importanza di «una giornata carica di significato. I temi della pace, dell’armonia e della bellezza sono valori universali che vanno praticati sempre», Michele Alberto Sereni che ha elencato le “iniziative svolte dal Sgi in collaborazione con il Comune”, Roberto Francini e Marta Bonomo, dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, che hanno illustrato le “attività e gli obiettivi di Sgi” e “i dialoghi di pace di Daisaku Ikeda”.

«Abbiamo deciso di organizzare l’appuntamento in un giorno dal grande valore simbolico» ha ricordato Perugini spiegando che «il 3 maggio la comunità buddista celebra la nomina di Daisaku Ikeda a terzo presidente della Soka Gakkai e rappresenta quindi il simbolo di una nuova partenza volta a diffonderne gli ideali di pace, di dialogo e solidarietà. Principi in cui Pesaro si riconosce da sempre, su cui ha basato la sua linea d’interventi, anche e soprattutto durante gli ultimi mesi di pandemia, e che ha cercato da condividere con la comunità buddista. Lo testimonia anche il messaggio presente nella stele a fianco dell’albero di Ginko Biloba presente in piazza Olivieri da marzo 2019 inaugurato insieme all’associazione Soka Gakkai».

La proposta di cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda verrà sottoposta al voto del Consiglio comunale tramite un ordine del giorno che il Presidente Perugini presenterà nelle prossime sedute.

DAISAKU IKEDA

Leader spirituale e presidente onorario dell’Istituto, Ikeda è filosofo, poeta, scrittore, educatore e costruttore di pace. Come terzo presidente della Soka Gakkai e poi della Soka Gakkai Internazionale si è dedicato alla diffusione della pace e dell’empowerment individuale basandosi sugli insegnamenti di Nichiren Daishonin maestro giapponese del 13esimo secolo.