Pesaro Città che legge, il programma

città che legge

Dal 6 all’8 settembre, una tre-giorni di appuntamenti dedicati alla lettura, risorsa sociale sempre più strategica per la comunità cittadina

PESARO – Leggere fa bene a tutti, grandi e piccoli, e migliora la qualità della vita: ‘Pesaro Città che legge’ – il riconoscimento ottenuto dal Comune nel 2017 è stato confermato per il 2018 – ci crede con energia sempre più forte. E così il mese di settembre si apre con una tre-giorni dedicata ai libri e al valore fondamentale della lettura per una comunità: dal 6 all’8, tre appuntamenti possibili grazie all’azione condivisa di realtà pubbliche e private che con l’Amministrazione Comunale condividono proprio questo assunto di partenza.

Giovedì 6 settembre (9.30-17.30) a Palazzo Gradari, l’iniziativa promossa dall’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) ‘Il portfolio delle competenze: seminario con world café’, un corso che pone l’accento sulla necessità di formarsi continuamente, soprattutto sulle tecnologie digitali.

Venerdì 7 al Teatro Sperimentale (8-18), il consueto convegno per la formazione degli insegnanti che fa parte della XIV edizione di ‘Adotta l’autore’, curata dall’Associazione Culturale Le Foglie d’oro. Il mattino, le relazioni degli esperti di promozione della lettura e di letteratura per ragazzi – Luigi Dal Cin, Federica Campi, Anna Pini, Annalisa Strada -, il pomeriggio, i laboratori.

Sabato 8 alla Biblioteca Louis Braille (ore 10), un nuovo tassello di ‘Nati per Leggere’, progetto nazionale ben radicato e attivo a Pesaro e in provincia. La Regione Marche ha riconosciuto il valore del lavoro svolto da biblioteche, volontari e pediatri finanziando l’acquisto di materiali da parte del Comune di Pesaro, soggetto capofila provinciale. Convocate per l’occasione, biblioteche, pediatri, centri vaccinali, consultori familiari, corsi preparto, centri di neuro psichiatria infantile, ambulatori di logopedia, reparti di pediatria e case circondariali riceveranno i kit di Nati per leggere finanziati dalla Regione.