Pesaro si candida a diventare partner della rete ‘Smart Tourism Destinations’

15

Il bando, per entrare a far parte di una rete di 50 città europee con l’obiettivo di trasformarsi in destinazioni turistiche intelligenti e sostenibili, scade il 31 dicembre.Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea – DG Grow

PESARO – Scade il 31 dicembre 2021 il bando con cui Pesaro si candida a diventare partner di ‘Smart Tourism Destinations’, progetto finanziato dalla Commissione Europea– DG GROW (Direzione Generale del MercatoInterno, Industria, Imprenditoria e PMI) e gestito da PwC e Intellera Consulting, in consorzio con CARSA e l’Università di Malaga. L’obiettivo è di supportare le destinazioni dell’Unione Europea nel percorso di transizione verde e digitale per favorire una gestione intelligente e sostenibile del turismo attraverso il ‘data mastering’, inteso come la capacitàdi raccogliere, analizzare e riutilizzare i dati turistici secondo un piano strategico coerente.

Il progetto ‘Smart Tourism Destinations’ nasce da ‘Smart tourism’, un’iniziativa strategica del Parlamento europeo avviata nel 2019 per individuare successivamente due capitali Europee del turismo intelligente: Goteborg e Malaga. ‘Con la sua richiesta di adesione – commenta Daniele Vimini, vicesindaco e assessore alla Bellezza del Comune – Pesaro si candida ad entrare nella prestigiosissima rete UE, per costituire – in un’ottica di collaborazione Europea -, un hub di Smart tourism con grandi prospettive di crescita. Anche alla luce del percorso di candidatura a Capitale Italiana della Cultura 204, si tratta di un altro prezioso tassello nella strategia di internazionalizzazione e consolidamento di una rete stabile di relazioni con il resto del mondo nel segno della cultura e del turismo.’

Pubblicata a settembre e in scadenza a fine anno, la manifestazione d’interesse cui Pesaro partecipa intende selezionare un gruppo di 50 destinazioni europee che avranno l’opportunità di intraprendere un percorso personalizzato, tarato sulle loro reali esigenze,per migliorare il modo in cui utilizzano e gestiscono i dati per il turismo e trasformarsi così in una destinazione turistica intelligente.

Per tutto il 2022, i partecipanti di ‘Smart Tourism Destinations’ saranno coinvolti in una serie di attività dedicate – workshop collaborativi, webinar, eventi di peer learning e sessioni di coaching – condotti da esperti di spicco a livello europeo. Gli eventi favoriranno l’acquisizione di competenze specifiche e supporteranno anche la cooperazione trale destinazioni coinvolte.

In sintesi, le città selezionate entreranno a far parte di una ‘comunitàdi pratica’ del turismo, un forumal cui interno sarà possibilecondividere informazioni, entrarein contatto con l’ecosistema di altre destinazioni europee, diffondere buone pratiche e lavorare su progetti comuni, favorendo lo scambio di conoscenze ed esperienze. Le iniziative si concluderanno nella seconda metà del 2023, momentoin cui si terrà l’eventofinale del progetto.

Info https://smarttourismdestinations.eu/