Papa Francesco a Camerino con i terremotati: “Abbiate speranza”

CAMERINO – “Abbiate speranza, andate avanti”: Papa Francesco lo ha ripetuto oggi a tutte le famiglie delle Sae, le strutture abitative emergenziali, che ha visitato personalmente a Camerino, prima tappa della sua visita nella cittadina in provincia di Macerata, colpita dal sisma di tre anni fa.

6 in tutto, un’intera fila di ‘casette’, diversamente dalle due-tre previste dagli organizzatori: “Sono vicino ad ognuno di voi, prego per voi, perché questa situazione si risolva il più presto possibile. Grazie della vostra pazienza e del vostro coraggio, pregate per me”, ha detto il pontefice.

Poi Francesco è entrato nella cattedrale di Camerino, tuttora inagibile, con un casco di protezione accompagnato dai Vigili del Fuoco. Seguirà l’incontro con i sindaci di tutta la diocesi di Camerino-San Severino Marche. Alle 10.30 celebrerà la messa a piazza Cavour, successivamente l’Angelus. Poi, dopo una breve sosta davanti alla chiesa di Santa Maria in Via, un po’ il simbolo del terremoto di Camerino con il suo campanile crollato, Francesco pranzerà con i sacerdoti della diocesi al Centro di Comunità San Paolo.

L’ultimo incontro alle 15 con i bambini della Prima Comunione. Il Papa si è voluto recare a Camerino per condividere le sofferenze e le speranze della gente colpita tre anni fa dal sisma.