Montalto delle Marche, dal 2 al 4 settembre è festa con “Marchestorie show”

66

La tre giorni ha per titolo “Un giorno di ordinaria giustizia nel presidato di Montalto al tempo di Sisto V”

MONTALTO DELLE MARCHE (AP) – Giovedì 2 Settembre prenderà il via  “Marchestorie show. Racconti & Tradizioni dai borghi in festa”, spettacolo itinerante che toccherà e animerà numerosi borghi marchigiani dal 2 al 19 Settembre. Progetto di Regione Marche / Assessorato alla Cultura, in collaborazione con AMAT e Fondazione Marche Cultura.

Obiettivo principale di questo Festival diffuso è quello di raccontare le Marche attraverso i suoi borghi, i suoi sapori, le sue vicende millenarie ma soprattutto le sue storie. Farlo attraverso una “festa”, che duri intere settimane e coinvolga tutto il territorio marchigiano, dal mare alle montagne. Per conoscere antichi abitati arroccati, fortezze medievali, città meravigliose e chiese dal fascino misterioso, assaggiare cibi della tradizione, rincorrere emozioni inedite, il tutto seguendo le trame di una conoscenza che si fa spettacolo e divertimento. MArCHESTORIE sarà una vera e propria festa tutta marchigiana: si vivrà nei borghi marchigiani, nelle loro storie e nelle tante curiosità, con uno spazio sempre dedicato alle tradizionali rievocazioni storiche.

A tutto questo parteciperà anche il Comune di Montalto delle Marche, uno dei primi borghi ad inaugurare la prima edizione di MArCHESTORIE. Da giovedì 2 a sabato 4 Settembre 2021 si accenderanno infatti i riflettori su Montalto delle Marche, borgo in Provincia di Ascoli Piceno già conosciuto per le sue ricchezze storiche e paesaggistiche, e per essere fortemente legato a Papa Sisto V, di cui quest’anno ricorrono i 500 anni dalla nascita.

La tre giorni montaltese, dal titolo “Un giorno di ordinaria giustizia nel presidato di Montalto al tempo di Sisto V”, sarà l’occasione per far conoscere un aspetto centrale della storia cinquecentesca del borgo, proprio nell’anno delle Celebrazioni del V Centenario per la nascita di Sisto V, pontefice noto anche per la decisa lotta al banditismo che condusse. Nelle tre giornate di rievocazione, il centro storico del paese tornerà a vivere le atmosfere del 1586 – il tempo di Sisto V – con spettacoli di falconeria, accampamenti militari e molto altro. Non mancherà anche un’offerta enogastronomica a tema, e il corteo in costume terminerà con la rievocazione dell’esecuzione dei banditi condannati a morte. Il tutto sarà rappresentato con abiti e scene tipici dell’epoca rinascimentale, con un vero e proprio corteo storico composto da trenta figuranti nei panni dei diversi protagonisti della storia.

“Partiamo il 2 settembre con questa nuova avventura. Montalto ha infatti l’onore di essere tra i primissimi comuni che inaugureranno MArCHESTORIE e non vediamo l’ora di accendere i riflettori sul nostro borgo. Tradizione, storia, enogastronomia animeranno il paese per tre giorni nell’ambito di un festival diffuso sul territorio così importante, e per il quale voglio ringraziare la Regione Marche per la grande opportunità. Vi aspettiamo quindi tutti a Montalto per la tre giorni dal titolo “Un giorno di ordinaria giustizia nel presidato di Montalto al tempo di Sisto V”: ancora un omaggio del nostro Comune a Papa Sisto V nell’anno del V Centenario dalla sua nascita”, dichiara Daniel Matricardi, sindaco di Montalto delle Marche.

Una festa per ripartire anche da MArCHESTORIE, attraverso le nostre tradizioni e origini.

MArCHESTORIE a Montalto delle Marche:

La piazza principale di Montalto Marche, Piazza Umberto I, ospiterà i diversi spettacoli dedicati all’evento di MArCHESTORIE: artisti di strada che si cimenteranno in spettacoli del fuoco e delle bandiere, un accampamento di soldati che incarnerà gli strati sociali dell’epoca e l’allestimento dei diversi mercati tipici dell’epoca rinascimentale.

I banchi degli antichi mestieri in cui saranno presentati differenti attività artigianali storiche, per mostrare quanto abili e ingegnose fossero le maestranze dell’epoca: la bottega dello speziale e quella miniatura, il banco del cuoiaio, quello delle fusioni e quello del conio, la bottega dedicata alla lavorazione della lana con la tessitura e la tintura, il banco delle armi offensive e difensive, la bottega della maglia di ferro, il banco del tornitore e della decorazione della ceramica, il venditore di ippocrasso e di chiaretto.

Uno spettacolo che sicuramente appassionerà grandi e piccini sarà quello dei falconieri, con la presenza di diverse specie di rapaci; dal falco pellegrino al falco sacro, dal triibrido gyrpellegrino-lanari alle poiane di Harris fino all’ aquila delle steppe, il gufo reale, una coppia di barbagianni e l’allocco comune e una coppia di civette. Il pubblico potrà ammirare dal vivo numerose di queste specie, tenerli in mano e potrà liberamente dar sfogo alla propria curiosità ponendo domande di qualsiasi tipo sulla falconeria in generale, sia moderna sia in ambito medievale. Il momento più emozionante sarà quello in cui i rapaci prenderanno il volo. Un evento che sarà strutturato sia come spettacolo sia come dimostrazione didattica durante la quale il falconiere spiegherà i diversi atteggiamenti dei rapaci.

Adrenalinico invece sarà il volo dei falconi, che spazieranno in grandi circoli sopra gli spettatori per poi lanciarsi in picchiata per catturare l’oggetto che metto loro a disposizione.

La chicca dell’ultimo giorno dell’evento, sabato 4 settembre, sarà la presenza degli armati dell’antica Marca, dame e messeri che si esibiranno con balli rinascimentali, combattimenti e ci sarà la possibilità, per chi vorrà, di cimentarsi nel tiro con l’arco.

Il Programma

GIOVEDI 2:

ore 18:00: il borgo antico si anima! Mercatino con banchi di mestieri, spettacoli di falconeria, artisti di strada, accampamenti militari e stand enogastronomici;

ore 20:00 il corteo del boia: rievocazione storica artisticamente riprodotta della processione a seguito del Mastro della Giustizia e dell’esecuzione dei Mazzocchi condannati per banditismo;

ore 22:30: seconda replica del corteo dei boia.

VENERDI 3 SETTEMBRE:

ore 18:00: il borgo antico si anima! Mercatino con banchi di mestieri, spettacoli di falconeria, artisti di strada, accampamenti militari e stand enogastronomici;

ore 18:30: presso il Teatro comunale presentazione del libro “Il mastro della Giustizia” di Raffaele Tassotti;

ore 20:00 il corteo del boia: rievocazione storica artisticamente riprodotta della processione a seguito del Mastro della Giustizia e dell’esecuzione dei Mazzocchi condannati per banditismo;

ore 22:30: seconda replica del corteo dei boia.

SABATO 4 SETTEMBRE:

ore 18:00: il borgo antico si anima! Mercatino con banchi di mestieri, spettacoli di falconeria, artisti di strada, accampamenti militari e stand enogastronomici;

ore 18:00: IV incontro del ciclo di convegni Sistini presso il teatro comunale con gli interventi di: Manuela Martellini, A Peretti Cardinale “illustrissimo et amplissimo” e a Sisto V papa “sanctissimo ac beatissimo”: su due manoscritti inediti a lui dedicati; Monica Bocchetta. Libri e biblioteche dei minori Conventuali del Presidato Sistino dal Cod. Vat. 11280; Benedetta Montevecchi: Sisto V e le arti preziose.

ore 20:15: il corteo del boia: rievocazione storica artisticamente riprodotta della processione a seguito del Mastro della Giustizia e dell’esecuzione dei Mazzocchi condannati per banditismo;

ore 21:30: Concerto del coro “Crypta canonicorum”: il ciclo musicale di Caravaggio al tempo di Sisto V;

ore 23:00: seconda replica del corteo dei boia.

Nel corso delle tre giornate sarà inoltre visitabile la mostra “Sisto V – Papa Visionario” a Palazzo Paradisi dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

Il tutto si svolgerà rispettando i protocolli di sicurezza sanitaria e le normative anti-covid, evitando assembramenti e garantendo la distanza sociale di tutti i presenti.

L’accesso al borgo non necessita di prenotazione, gli appuntamenti al Teatro Comunale sono ad ingresso libero/posti limitati/obbligo di green pass; per lo spettacolo principale accesso gratuito/posti limitati/consigliata prenotazione al 3881085220.