Marittimo tunisino cade in mare e annega, indaga Guardia Costiera

88

ANCONA – Un marittimo di nazionalità tunisina, di 52 anni, imbarcato come marinaio sul peschereccio ‘Nuovo Alessandro’, iscritto nei registri navali di Ancona, è caduto in mare ed è morto annegato. La Sala Operativa della Capitaneria di porto ha ricevuto ieri mattina, poco prima delle 11, una richiesta di intervento per la caduta di un uomo in mare dal peschereccio.

Sul luogo, a circa 12 miglia dal porto di Ancona, è intervenuta la motovedetta Sar CP 310. Il personale della Guardia costiera ha effettuato il trasbordo del marittimo, privo di sensi, e lo ha trasportato in porto per permettere ai sanitari del 118, nel frattempo intervenuti, di prestare le prime cure.

Ma si è solo potuto constatare il decesso del 52enne per annegamento. La Guardia Costiera, informato il magistrato di turno, ha avviato un’inchiesta per stabilire la dinamica dell’incidente.