Macerata, Università: il saluto del Rettore alle matricole

6

Sono riprese le prime lezioni del secondo semestre. Adornato: “Sono sicuro che usciremo tutti più ricchi e migliori da questo anno accademico”

MACERATA – Tornano a popolarsi le aule dell’Università di Macerata. Sono rientrate oggi le prime matricole dei corsi del dipartimento di studi umanistici, quindi lingue, mediazione linguistica, lettere, storia e filosofia, in linea con quelle che sono le disposizione ministeriali che consentono una presenza fino al 50% degli iscritti, favorendo quelli dei primi anni. Per gli altri quattro dipartimenti, la didattica in presenza del secondo semestre riprenderà dopo la metà di febbraio. Appena liberatosi dagli impegni istituzionali della mattina, il rettore Francesco Adornato ha approfittato delle lezioni pomeridiane di questo primo giorno per salutare personalmente i ragazzi presenti e, insieme a loro, tutti quelli che in questi giorni potranno di nuovo sedere ai banchi universitari.
“Ci tenevo a rassicurare voi e le famiglie, garantendovi un rientro in sicurezza e consentendovi quello che è un elemento strutturale e costitutivo dell’università: la presenza, il guardarsi negli occhi, scambiarsi gli appunti e, perché no, incontrarsi con il rettore per un caffè offerto da lui. Tutto ciò fa parte della nostra esperienza. Sono poi fortemente appassionato di arte, tanto da essere presidente di un’associazione dedicata a due artisti come Goffredo Parise e Giosetta Fioroni. Fosse per me, mi siederei tra i vostri banchi per seguire le lezioni di arte del professor Cresti. Sono molto felice di essere con voi, come diceva Einstein alle matricole di Princeton, che costruite il futuro con la vostra gioventù. Sono sicuro che usciremo tutti più ricchi e migliori da questo anno accademico”.