Macerata, spaccio stupefacenti: arrestati due pluripregiudicati

23

I due uomini, un italiano e un macedone, trasportavano  in auto diverse dosi di cocaina da smerciare nel territorio provinciale.Lo straniero inoltre era stato espulso dal territorio nazionale lo scorso giugno

MACERATA – Nell’ambito dei servizi volti al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti espletati nel territorio di questa provincia nella tarda serata di ieri, gli investigatori della Squadra Mobile di Macerata, diretti dal Commissario Capo Matteo Luconi, hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente due soggetti, un italiano e un macedone, pluripregiudicati, perché entrambi trasportavano, in auto, diverse dosi di cocaina per il successivo smercio nel territorio di questa provincia e perché uno di loro (l’italiano) aveva appena ceduto una dose ad un acquirente in cambio di 50 euro.
In particolare, i poliziotti della Squadra Mobile sono riusciti a individuare i due spacciatori, che si muovevano in auto per fare le consegne di cocaina, a pedinarli e, attraverso vari appostamenti, hanno assistito alla consegna della droga, avvenuta ieri sera nei pressi di un distributore di benzina nel Comune di Passo di Treia. In quel momento, sono intervenuti in azione e, con mossa fulminea, hanno bloccato i due pusher e recuperato la droga e il danaro.
Oltre che per spaccio, il macedone è stato arrestato anche perché era rientrato in Italia noncurante del divieto di farvi rientro, emesso a seguito dell’espulsione dal territorio nazionale avvenuta lo scorso giugno.