Macerata, spaccio droga e porto abusivo di arma: arrestato pluripregiudicato

16

MACERATA – Nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti poste in essere nel territorio della provincia di Macerata, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Macerata, diretti dal Commissario Capo Matteo Luconi, insieme agli uomini del Commissariato di P. S. di Civitanova Marche, guidati dal Commissario Capo Fabio Mazza, nella tarda serata del 9 novembre, hanno arrestato in flagranza del reato di cui all’art. 73 DPR 309/90 un soggetto di origini marocchine, perché deteneva e trasportava 30 grammi di cocaina, suddivisi in dosi, per il successivo smercio nel territorio di questa provincia.
Gli investigatori hanno controllato il soggetto, noto pluripregiudicato, mentre era in uscita al casello di Civitanova Marche, a bordo della sua autovettura. A questo punto, dubitando che potesse detenere sostanza stupefacente, lo stesso veniva perquisito: celati nelle tasche del giubbotto, venivano recuperati 30 grammi di cocaina, suddivisi in 4 involucri termosaldati, poi sottoposti a sequestro.
La successiva perquisizione del veicolo permetteva di recuperare anche un tirapugni, per cui il soggetto veniva denunciato a piede libero per il reato di porto abusivo di arma.
Una volta foto-segnalato, il soggetto veniva custodito in stato di arresto presso le celle di sicurezza, a disposizione dell’A. G. procedente.