Macerata, sottopasso di via Roma: consegnati i lavori

25

MACERATA – Consegnati i lavori per la realizzazione del sottopasso ferroviario di via Roma all’impresa Francucci Srl che si è aggiudicata la gara di appalto. L’impresa ha proposto una dettagliata individuazione dell’attività realizzativa che consente miglioramenti importanti sia in termini di salvaguardia e fluidità dei flussi veicolari che di velocità di esecuzione dei lavori.
Saranno predisposte cinque differenti aree di cantiere, funzionali alle lavorazioni da eseguire ed elaborate con l’intento di ridurre le interferenze con la viabilità esterna e con le proprietà limitrofe.
Durante le lavorazioni di demolizione della sovrastruttura stradale esistente e durante gli scavi verranno utilizzati cannoni di abbattimento polveri. Le macchine movimento terra e operatrici saranno tutte gommate piuttosto che cingolate e saranno previste installazioni di silenziatori sugli scarichi delle macchine di maggiore potenza con un sistema di monitoraggio del rumore. Verranno, poi, posizionate delle barriere antirumore fonoassorbenti e delle schermature visive e antipolvere. La realizzazione dei lavori avverrà per fasi tali da non interrompere mai la viabilità lungo la strada provinciale 77.
Alla Direzione Lavori sarà fornito un sistema di controllo da remoto del cantiere mediante visore 3D, videochiamate e condivisione di immagini per ottimizzare la comunicazione tra direttore dei lavori e cantiere.
“La dettagliata proposta progettuale dell’impresa permetterà di minimizzare alcuni disagi che questo grande intervento, inevitabilmente, determinerà – ha detto il sindaco Sandro Parcaroli -. Grazie a un lavoro di grande sinergia tra Regione Marche, RFI, Comune, Anas e Provincia, questa Amministrazione è riuscita, in pochissimo tempo, a dare un forte impulso alla realizzazione del sottopasso”.
“Dopo due anni di intenso lavoro di programmazione, siamo giunti alla consegna dell’opera con grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione e degli Uffici – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Marchiori -. La proposta progettuale riserva particolari accorgimenti riferiti alla limitazione dei disagi per l’utenza della strada e per i residenti della zona e, sotto tale profilo, sarà un “cantiere modello”. L’inizio dei lavori fissato alla fine dell’estate segnerà un passaggio storico per la città”.

Nella foto: il dirigente Tristano Luchetti, l’ingegner Nafez Saqer, l’assessore Andrea Marchiori e il legale rappresentante dell’impresa Giovanna Francucci