Macerata, sequestrati dalla Polizia di Stato 200 kg di artifici pirotecnici

31

MACERATA – In prossimità delle festività di Capodanno, si ripropone l’esigenza di attuare un rigoroso controllo ed una accurata vigilanza sul commercio e la detenzione di artifici pirotecnici, allo scopo di eliminare dal mercato i materiali illecitamente immessi. Lo scrupoloso rispetto della normativa di settore infatti è condizione primaria di tutela della sicurezza dei cittadini.
Nell’ambito dei mirati controlli e coordinati servizi di contrasto delle attività illegali di produzione, deposito e vendita di materiali esplodenti ed artifizi pirotecnici non riconosciuti disposti dal Questore della Provincia di Macerata Dott. Antonio Pignataro sono stati controllati numerosi esercizi siti in questa provincia; nella giornata di ieri 30 dicembre c.m. in particolare, nel corso di controlli effettuati rispettivamente in ambito provinciale, è stata accertata l’inosservanza delle prescrizioni delle cautele imposte per la detenzione in deposito delle materie esplodenti e sono stati sequestrati circa 200 kg lordi di artifici pirotecnici classificati e non classificati (clandestini). In particolare a carico di due persone residenti nella provincia sono stati sequestrati artifici pirotecnici non classificati di particolare pericolosità che dopo il sequestro sono stati distrutti a cura degli artificieri della Polizia di Stato della Questura di Ancona .
Proseguiranno nella giornata odierna e nel nuovo anno i controlli da parte della Polizia di Stato al fine di assicurare il puntuale rispetto della normativa in materia di artifici pirotecnici e tutelare la sicurezza di cittadini ed in particolare dei minori.
La Polizia di Stato invita tutti i cittadini ad un uso responsabile degli artifici pirotecnici con l’adozione di tutte le cautele e gli accorgimenti necessari a prevenire rischi per la propria a l’altrui incolumità.