Macerata, riaperto il Centro Civico di via Marche

10

MACERATA – Nella seguente nota ,l’UDC esprime piena soddisfazione per la riapertura del Centro Civico di via Marche a Macerata.
Un ringraziamento speciale va all’assessore Francesca D’Alessandro, che ha inserito questo centro di aggregazione nel progetto “Attivi si nasce”, confermando l’altissima attenzione che l’attuale amministrazione comunale ha verso i soggetti fragili.
Una riapertura che prende le mosse da un ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale dalla consigliera Antonella Fornaro – peraltro votato all’unanimità -, su sollecitazione di alcuni cittadini.
Il centro era chiuso da anni ormai (ancor prima dell’emergenza legata al Covid, anche a causa di beghe di natura economica) e gli abitanti della zona avevano perso quel punto di aggregazione e quel sentirsi e quel fare comunità che tanto fa bene allo spirito ed aiuta a sentirsi meno soli.
La domanda espressa della popolazione anziana ancora attiva è quella di vedersi garantita la possibilità di sentirsi utile potendo ancora dare il proprio contributo alla vita della comunità e di avere la possibilità di fruire di spazi di aggregazione e socializzazione.
Ebbene, l’attuazione del progetto “Attivi si nasce”, fortemente voluto dall’assessore Francesca D’Alessandro, ha permesso la realizzazione di un sogno.
L’azione instancabile dell’assessore D’Alessandro e degli uffici, la disponibilità dell’Associazione C.I.F. Centro Italiano Femminile “San Giuliano” di Macerata e la tenacia della nostra consigliera Fornaro, hanno portato a raggiungere questo ambito traguardo in tempi davvero celeri.
La posizione dell’UDC è in piena sintonia con la maggioranza che governa il Comune, soprattutto per l’attenzione che viene posta alla persona, con aiuti e sostegni concreti nelle situazioni di difficoltà.