Macerata, libri sotto l’albero per tutti i nidi d’infanzia della città

12

MACERATA – Le belle e sane abitudini si conservano e rinnovano ai nidi d’infanzia della città, dove da quest’anno coinvolgendo anche i nidi privati, in occasione delle feste natalizie, i bambini e le famiglie hanno ricevuto il dono più bello: un libro da leggere.
L’assessorato all’Istruzione e Cultura, inserendo i nidi nel progetto più ampio di sostegno alla lettura delle scuole della città a cui sono stato donati la settimana scorsa buoni per l’acquisto di libri per le Biblioteche scolastiche, ha donato ad ogni bambino che frequenta i nidi tre libri per un totale di 305 testi selezionati dalle edizioni speciali Nati per leggere, il programma sviluppato insieme all’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino, presente a Macerata dal 2005 e che da quest’anno ha ricevuto nuovo impulso e sostegno, aprendo anche due punti lettura in due nidi della città.
“Dispiaciuta per non essere riuscita a visitare personalmente ogni asilo Nido questo Natale insieme al Sindaco, come era avvenuto lo scorso anno, ho ricevuto con immenso piacere i doni dei piccoli e le foto della consegna dei libri da parte delle loro insegnanti – interviene l’assessore all’Istruzione e alla Cultura Katiuscia Cassetta -. I libri che abbiamo scelto con la coordinatrice Marzia Fratini dimostrano la nostra attenzione al benessere dei nostri piccoli e sono l’esempio di come il nostro pensiero sia sempre costante per sostenere la loro crescita provando in tutti i modi ad essere vicini a loro ed alle loro famiglie, attraverso soprattutto la professionalità e profonda generosità e competenza delle loro insegnanti. La tradizione del dono del libro per Natale si rinnova e tante sono le idee da sviluppare insieme per il futuro”
Leggere ai bambini fin dalla più tenera età è un’attività molto coinvolgente che rafforza la relazione adulto-bambino. Un bambino che riceve letture quotidiane acquisirà un vocabolario più ricco, avrà più immaginazione, si esprimerà meglio e sarà più curioso di leggere. Leggere ai bambini è piacevole e crea l’abitudine all’ascolto, aumenta molto la capacità di attenzione, e accresce il desiderio di imparare a leggere. La voce di mamma e papà è magia per il bambino. L’elemento che più conta é lo stare insieme, condividere la lettura come un’attività semplice.
I libri, scelti tenendo conto della qualità narrativa, delle illustrazioni, della qualità tipografica, dell’impaginazione e degli aspetti pedagogici, sono stati donati e consegnati ai nidi durante un incontro alla Biblioteca Mozzi Borgetti che è stato anche un’occasione per confrontarsi sul tema della continuità educativa e della condivisione di percorsi e per parlare dei bambini, delle bambine della città e investire su nuove progettualità da fare insieme e che presto verranno presentate.
In questo modo la rete dei servizi per le famiglie si fa garante della crescita culturale e sociale della città, si pone come strumento a disposizione delle famiglie e insegnanti e si impegna a far conoscere le opportunità offerte dalla città.
Un esempio su tutti la possibilità di partecipare come famiglie che frequentano i Nidi alla visita della mostra “Inside” di Elena Giustozzi vincitrice della IV edizione del Premio Pannaggi/Nuova generazione 2021 fino al 27 febbraio attualmente esposta a Palazzo Buonaccorsi che racconta il micro mondo della vasca da giardino della casa dell’infanzia dell’artista, immagine di piccoli particolari che si specchiano e riaffiorano dall’acqua come i ricordi d’infanzia. Poetica e suggestiva, da osservare ed esplorare, adatta a sollecitare stupore e meraviglia nei piccoli e nei grandi.