Macerata Jazz, al via gli abbonamenti per la stagione 2020

46

Grandi nomi: Baptiste Herbin, Avishai Cohen, Paolo Fresu, Daniele di Bonaventura, Sergio Cammariere

MACERATA – Il Comune di Macerata e Musicamdo Jazz, in collaborazione con TAM Tutta un’altra musica, annunciano l’apertura ufficiale della campagna abbonamenti per la stagione 2020 di Macerata Jazz. L’edizione numero 51, interamente dedicata alla Philology Label del talent scout Paolo Piangiarelli, propone un cartellone di grandissimo livello che porterà al Teatro Lauro Rossi cinque concerti di assoluto spessore.
Da gennaio ad aprile infatti, la rassegna chiamerà a raccolta il meglio del panorama jazz italiano e internazionale contemporaneo.
“Il jazz a Macerata è una lunga storia che continua. Ogni anno porta al Teatro Lauro Rossi artisti di grande valore e un pubblico di appassionati sempre più numeroso grazie a una raffinata rassegna che ormai è diventata un punto di riferimento culturale per tutto il territorio. E anche per chi vuole passare un weekend culturale a Macerata”, sottolinea l’assessora alla cultura Stefania Monteverde.
“Grazie alla collaborazione con il Comune di Macerata e alla rete di partner e sponsor” afferma Daniele Massimi direttore artistico di Musicamdo Jazz “possiamo dire con grande soddisfazione di aver dato continuità alla grande tradizione jazzista maceratese. Ci auguriamo che anche in questa stagione i concerti siano sold out come negli ultimi anni. Presto annunceremo anche tutti gli eventi collaterali che arricchiscono la rassegna.”
Si parte venerdì 31 gennaio con la Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti, in dialogo con i sassofonisti Baptiste Herbin e Elias Lapia, vincitore del Premio Internazionale Massimo Urbani alle prese con un percorso musicale da Phil Wood a Massimo Urbani.
A febbraio doppio appuntamento. Venerdì 7 arriva infatti il quartetto del celebre trombettista Avishai Cohen che presenterà il suo progetto “Cross my palm with silver”.
Lunedì 24 sul palco del Lauro Rossi salirà invece il trio di Paolo Fresu con “Tempo di Chet”, personale omaggio al grande Chet Baker.
Marzo si accende sabato 14 con il bandoneoinista Daniele di Bonaventura e il suo quartetto Band’Union. Si chiude poi domenica 5 aprile con il concerto intimo per piano solo del Maestro Sergio Cammariere.
L’abbonamento alla stagione, acquistabile presso la biglietteria dei teatri situata in Piazza Mazzini fino al 31 gennaio, consente l’ingresso ai cinque concerti e la scelta della propria poltrona, che rimarrà la stessa per tutta la stagione. Il costo è di €80,00 per l’abbonamento intero o di €60,00 per il ridotto riservato agli studenti e ai soci Marche Jazz Network.
Dal 10 dicembre invece, sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti per i singoli concerti o attraverso il circuito di prevendita Vivaticket.com o presso la biglietteria dei teatri.
Prossimamente verranno presentate tutte le iniziative e le rassegne collaterali che comporranno l’intero programma del festival. Info su www.musicamdo.it