Macerata, concerto di beneficenza AVSI per l’Ucraina

22

Domenica 10 aprile nella chiesa di Santa Croce si esibirà l’orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro dal Maestro Emanuele Bizzarri

MACERATA – L’Associazione Musicale Pier Alberto Conti, realtà culturale costituitasi a Civitanova Marche più di 30 anni fa e riferimento sul territorio per proposte di musica classica, e la rete sostenitori locali di AVSI, associazione non profit, che opera in numerosi paesi con progetti di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario, organizzano un concerto di beneficenza, patrocinato dal Comune di Macerata, a sostegno dell’impegno di operatori e volontari nella assistenza di profughi ucraini che hanno raggiunto o stanno raggiungendo l’Italia e di profughi presenti nelle zone di confine in Polonia, Romania, Ucraina e Moldavia.

“Il Comune di Macerata, ha accolto subito positivamente la richiesta di patrocinio avanzata dalla Fondazione Avsi – interviene il vice sindaco e assessore alle Politiche sociali Francesca D’Alessandro – proseguendo nel percorso intrapreso per far fronte fattivamente all’emergenza Ucraina. Infatti, dopo aver avviato la raccolta fondi ‘Accogliamo insieme’ e attivato un numero informativo in collaborazione con l’IRCR di Macerata, affiancarci alla Fondazione AVSI, che sta organizzando e promuovendo una campagna di donazione per sostenere economicamente l’Ucraina attraverso la realizzazione di attività di supporto, ci si è sembrata la cosa più naturale e vicina ai nostri obiettivi”.

Il concerto, che vede il sostegno anche di alcune attività imprenditoriali del territorio, si terrà domenica 10 aprile alle 18.30, nella chiesa di Santa Croce.

Protagonista sarà l’orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro che eseguirà musiche di Händel, Bach e Pergolesi diretta dal Maestro Emanuele Bizzarri e vedrà la partecipazione dei cantanti Mariko Lepage e Ivon Mateljan.

Durante il concerto è previsto un collegamento con il Presidente di AVSI Romania, impegnata lì da molti anni.

L’ingresso è libero. Nel rispetto della normativa vigente sono indispensabili il green pass e la mascherina FFP2. L’accesso sarà consentito fino a esaurimento dei posti disponibili.