Macerata, Alina Ibragimova e Samson Tsoy in concerto

8

Il 20 aprile, per l’ultimo appuntamento di Appassionata, al Teatro Lauro Rossi, il duo di violino e pianoforte interpreta capolavori di Bach, Šostakovič e Beethoven

MACERATA – Mercoledì 20 aprile 2022, alle ore 21.00, al Teatro Lauro Rossi di Macerata, va in scena l’ultimo dei concerti del primo ciclo della stagione 2022 di Appassionata. A esibirsi è un duo d’eccezione composto da Alina Ibragimova e Samson Tsoy, interpreti raffinati del dialogo serrato e intenso fra violino e pianoforte che contraddistingue le opere di Johann S. Bach, Dmitrij Šostakovič e Ludwig van Beethoven in programma.
Ibragimova e Tsoy, fra i migliori musicisti della propria generazione, danno vita a un percorso musicale che attraversa tre secoli, particolarmente ampio per toni emotivi e dimensione e che richiede notevoli abilità tecnica e capacità espressiva per restituire tanto la virtuosistica sfarzosità del Settecento barocco quanto il linguaggio asciutto, a tratti aspro, del Novecento contemporaneo.
La Sonata n.4 in do minore BWV 1017 di Bach rientra nelle sei Sonate per violino e cembralo scritte a Colonia intorno al 1729 e testimonia il perfetto connubio fra l’eleganza del fraseggio dello strumento a corda e la potenza sonora di quello a tasti che, per la prima volta nella storia della musica colta occidentale, svolge un ruolo concertante accanto allo strumento solista.
Nell’ambito del catalogo cameristico di Šostakovič, considerato da molti la parte migliore della sua produzione, la Sonata per violino e pianoforte in sol maggiore op.134 – scritta nel 1968 – è un’opera severa, aspra e complessa che esprime in note la sofferenza e la disillusione del compositore russo in un periodo particolarmente difficile.
La serata si conclude in modo “brillante” o “molto concertante”, per riprendere le parole dello stesso Beethoven nel caratterizzare la sua Sonata n.9 op.47. Nel tornare in chiusura di serata a inizio Ottocento – l’opera è del 1802-1083 – comunemente nota come la Sonata a Kreutzer è la più lunga e difficile fra le composizioni per violino e pianoforte di Beethoven, una tempestosa novità nello stile del tedesco, e della letteratura cameristica in generale, per la scelta di attribuire uguale peso ad entrambi gli strumenti musicali.
Realizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Macerata, il concerto di mercoledì 20 aprile riporta al Lauro Rossi Samson Tsoy, che grande successo aveva raccolto nell’ultima esibizione pre-pandemia di Appassionata al TLR insieme al Quartetto delle Marche. A due anni di distanza il pianista, lodato dal pubblico e dalla critica per l’originalità e l’intensità delle sue interpretazioni con recensioni a 5 stelle nel Sunday Times, The Guardian, The Independent, torna a Macerata insieme alla violinista Alina Ibragimova che gode di una solida reputazione per la versatilità e “l’immediatezza e l’onestà” (The Guardian), vincitrice di numerosi premi di prestigio, fra i quali il Royal Philharmonic Society Young Artist Award, il Borletti-Buitoni Trust Award, il Classical BRIT and Young Performer of the Year Award.
Entrambi si esibiscono in recital in sale da concerto fra le più importanti al mondo e in
collaborazione con direttori e orchestre di primissimo rilievo.
Biglietto intero 20€, ridotto 15€, studenti 5€. L’accesso a teatro è consentito con certificato verde rafforzato e la mascherina FFP2. La Biglietteria dei Teatri di Macerata, in piazza Mazzini, è aperta dalle ore 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 19.30. Chiusa sabato 16 aprile, riapre con il consueto orario martedì 19 aprile. Il botteghino del Teatro Lauro Rossi sarà attivo il giorno del concerto (mercoledì 20 aprile) a partire dalle ore 20.

Biglietteria dei Teatri in piazza Mazzini 10 a Macerata (0733-230735, boxoffice@sferisterio.it), aperta da martedì a sabato dalle 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 19.30, domenica (giorno di concerto) botteghino del Lauro Rossi attivo dalle 17.00. Prevendita online sul circuito Vivaticket.
I Concerti di Appassionata sono organizzati dall’Associazione Musicale Appassionata insieme
all’Assessorato alla cultura del Comune di Macerata, con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Marche, Istituto Confucio-UNIMC, Società Civile dello Sferisterio-Eredi dei Cento Consorti. In collaborazione con Università di Macerata, Marche Concerti, Comitato AMUR,Consorzio Marche Spettacolo, Accademia di Belle Arti di Macerata. Valli Pianoforti è partner tecnico.