Macerata, il 5 e il 6 giugno 2021 Open Days con le Fiamme Oro Rugby

8

L’iniziativa organizzata dalla Questura di Macerata e dall’Associazione “BANCA MACERATA RUGBY” vedrà protagonisti atleti del gruppo sportivo della Polizia di Stato FIAMME ORO RUGBY

MACERATA – Nella consapevolezza dell’importanza della diffusione tra i giovani di valori fondanti come lo sport, anche come forma di prevenzione  e lotta alle dipendenze giovanili, la Questura di Macerata, insieme all’Associazione “BANCA MACERATA RUGBY”, ha organizzato una due giorni dedicata allo sport del Rugby, con il coinvolgimento di atleti del gruppo sportivo della Polizia di Stato FIAMME ORO RUGBY che giungeranno da Roma per affiancare i loro colleghi maceratesi. Con loro condivideranno sessioni di allenamento e briefing tecnici, per mettere a fattore comune le rispettive conoscenze ed esperienze su questo sport che sta esercitando un sempre più grande interesse tra i giovani.

La full immersion avrà inizio domani 5 giugno con una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Macerata (ingresso su invito), per poi proseguire nel pomeriggio, dalle ore 14.30, presso il campo di rugby di Villa Potenza dove avranno inizio le attività in programma dedicate a tutti i bambini e bambine dai 5 ai 14 anni e alle categorie Mini e Juniores del rugby maceratese. Il giorno successivo, domenica 6 giugno, le attività riprenderanno alle ore 9.00 e per l’intera giornata, fino alle ore 19, saranno dedicate alla categoria Seniores al mattino, e nel pomeriggio di nuovo open days per tutti.

Grande soddisfazione per l’iniziativa da parte del Questore Vincenzo TROMBADORE che ha fortemente voluto questo evento e che sarà presente sabato pomeriggio presso l’impianto sportivo di Villa Potenza per salutare tutti gli atleti intervenuti, a partire dalle FIAMME ORO di Roma. Analoga soddisfazione è stata espressa da tutto lo staff tecnico dell’Associazione “BANCA MACERATA RUGBY” e dal Presidente Rolando MOZZONI, che ha da subito ha accolto con entusiasmo la proposta del Questore Trombadore di organizzare l’evento, non soltanto utile all’apprendimento di nuove tecniche da parte degli atleti intervenuti, ma soprattutto per dare la possibilità ai giovani di conoscere ed avvicinarsi a questa disciplina sportiva.